Pubblicato il

Viaggi ecocompatibili: le regole per una vacanza green

Cosa fare per ridurre l’impatto sull’ambiente anche quando si viaggia

Viaggi ecocompatibili: cosa fare per rispettare l'ambiente, prodotti a km 0
©iStockphoto

Di viaggi ecocompatibili si parla molto. Perché molto si può fare per rispettare l’ambiente. Anche, e soprattutto, quando si viaggia. Ecco, dunque, semplici azioni che possono ridurre il nostro impatto sull’ambiente.

LE REGOLE D’ORO DA RISPETTARE PER I VIAGGI ECOCOMPATIBILI

Mangiare meno carne
Le diete con un alto apporto di cibi vegetali come ortaggi, frutta, legumi, cereali, noci e con un basso apporto di cibi derivati dagli animali sono associate ad un minore impatto ambientale. Questo perché negli allevamenti industrial il letame prodotto dagli animali è tanto abbondante da provocare problemi di inquinamento. Il mangime utilizzato arriva da coltivazioni che impiegano pesticidi e fertilizzanti dannosi. Viene inquinata l’acqua e vengono emessi gas serra.

Viaggi ecocompatibili. Evitare il più possibile di prendere aereo o auto
Cosi come aereo o auto, anche l’utilizzo delle navi accresce l’inquinamento. Aumentano le emissioni di gas serra e inquinanti ambientali. Come anidride carbonica (CO2), ossidi di azoto (NOx) e ossidi di zolfo (SOx). Nonché l’inquinamento acustico. Le emissioni di anidride carbonica prodotte da questi settori costituiscono attualmente il 5 % delle emissioni globali. E, secondo uno studio del Parlamento europeo, il trasporto aereo e quello marittimo produrranno rispettivamente il 22 % e il 17 % delle emissioni globali di CO2 nel 2050.

Pensare alla compensazione di carbonio
La promozione di boschi e foreste viene realizzata piantando alberi e creando aree verdi specificatamente protette. Questo permette di potenziare la capacità naturale di assorbimento e fissazione del carbonio atmosferico (CO2). E favorisce la rinaturalizzazione del territorio oltre che prevenire ulteriore consumo di suolo.

GLI ALLOGGI GREEN

Scegliere sistemazioni ecologiche
Gli alloggi green dispongono di elementi ecologici. Ogni struttura apporta un proprio piccolo contributo per migliorare l’ambiente. Ad esempio l’uso di lampadine a basso consumo. Verdure e prodotti coltivati in loco. La disponibilità dell’uso di biciclette o mezzi elettrici. La presenza dei contenitori per la raccolta differenziata. Gli avvisi nei bagni per ridurre il lavaggio inutile degli asciugamani.

Consumare cibo locale
Prodotti a km 0: non solo si promuovono le prelibatezze locali. Ma si risparmia anche. E si riduce l’inquinamento provocato dal trasporto merci.

Evitare le attività inquinanti
Anche una pista innevata può risultare inquinante: stiamo parlando dell’innevamento artificiale con  l’uso di additivi. Cosi come le macchine della palestra. Secondo gli esperti durante un allenamento, un tapis roulant utilizza in media 600-700 watt di energia. Ovvero l’equivalente di 50 lampadine fluorescenti lasciate accese per tutta la durata della corsa. Ed ecco come si emette anidride carbonica.

Preparare il viaggio attraverso siti innovativi
Sono numerosi ormai gli indirizzi internet dove poter trovare tutte le informazioni per organizzare un viaggio ecosostenibile. Seguire i consigli su dove trovare gli alloggi giusti, quali mezzi prendere, cosa mettere in valigia e cosa fare per aiutare l’ambiente durante un viaggio aiuta ad avere un’anima green.

*****AVVISO AI LETTORI******
Segui le news di Stile.it su Twitter e su Facebook
Categorie ViaggiTag