Pubblicato il

Fare carriera sul lavoro: le regole del successo

Al fine di migliorare la propria posizione professionale vale la pena fare tesoro di poche ma buone abitudini…

fare carriera
Courtesy of©Cecilie_Arcurs/iStock

Il mondo del lavoro è pieno di insidie. Tutti, o quasi, vogliono fare carriera ma, spesso, si trovano a fare i conti con occupazioni e mansioni che non sono proprio in linea con il proprio percorso di studi. Le conseguenze? Ci si butta giù. Si è convinti di non avere il talento necessario per inseguire i propri sogni. Mai disperare.

Il Daily Mail, a tale proposito, illumina d’immenso riportando quanto dichiarato da un esperto di affari, John Rampton, uno degli influencer più potenti del mondo secondo la rivista Entrepreneur. A suo avviso non è l’abilità a determinare il raggiungimento del successo. Il talento dunque non basta o almeno non è tutto. Anche l’intelligenza emotiva avrebbe il suo peso in quanto permette di avere piena consapevolezza di sé e non solo. Aiuta anche a relazionarsi con gli altri in maniera costruttiva.

Fare carriera: i consigli di John Rampton

Per fare carriera ci vuole altro. “Nel corso degli ultimi anni ho capito che il talento è veramente sopravvalutato” – ha detto Rampton che prosegue poi dicendo – “Sono le persone che hanno tenacia quelle che hanno più successo nella vita“. A suo avviso esisterebbero specifici comportamenti che, se fatti propri, aiuterebbero a realizzarsi professionalmente.

Intelligenza emotiva

Le persone che sono emotivamente intelligenti sono brave a gestire le emozioni. Se non si è forti su questo fronte è possibile lavorarci. Oltre a concentrarsi su se stessi è molto importante lavorare sull’empatia in quanto permette di creare il giusto feeling con i colleghi andando a motivarli al fine di guardare avanti, nella stessa direzione.

Essere pronti alle sfide. Basta piangersi addosso. Una volta appurato che, per il futuro, si desiderano (e meritano) opportunità migliori, sarà allora possibile affrontare, a testa alta, le sfide là dove si dovessero presentare.

Flessibilità. Le persone tenaci sono in grado di cercare soluzioni diverse ai problemi. Se si rimane ancorati alla stessa strategia, non si potranno che ottenere sempre gli stessi risultati.

Fiducia. E’ importante avere fiducia, senso della sfida oltre alla capacità di controllare o credere che ognuno è responsabile del proprio destino. Solo così sarà possibile raggiungere degli obiettivi.

Avere sangue freddo 

Chi ha tenacia, al momento debito, ha anche sangue freddo. Se si avverte che sentimenti negativi come la rabbia stanno prendendo il sopravvento, è bene prendersi una pausa e fare un bel respiro profondo. Prima o poi l’emergenza rientrerà.

Attitudine positiva. Coloro che hanno una grande intelligenza emotiva non sono soliti lamentarsi. E’ meglio focalizzare l’energia sulla ricerca di soluzioni piuttosto che essere negativi e vedere tutto nero. La teoria del bicchiere mezzo pieno funziona sempre.

Prontezza. Piuttosto che sedersi e aspettare che le cose accadano – siano esse buone o cattive – bisogna essere sempre vigili, pronti ad individuare opportunità ed eventuali minacce sapendo come affrontare, immediatamente, il tutto.

Gratitudine. Non importa quali sfide si sono affrontate: è importante apprezzare le cose per come sono andate. Anche se un business è fallito, ad esempio, bisognerebbe esseri grati per la lezioni imparata e farne tesoro per utilizzarla, in futuro, al fine di ottenere risultati migliori.

*****AVVISO AI LETTORI******
Segui le news di Stile.it su Twitter e su Facebook
Categorie PeopleTag