Pubblicato il

Postura: 8 posizioni che potrebbero farti sentire più potente

Il linguaggio del corpo può aiutare a potenziare la propria autostima: parola di Amy Cuddy, professoressa e ricercatrice all’Harvard Business School

postura
a rannichiarsi etc. Sbagliato. Soprattutto quando ci si ritrova in pubblico

Il corpo si sa, molto spesso parla più di mille parole. Mai sottovalutare dunque l’importanza della postura ergo del linguaggio non verbale che può influenzare il modo in cui gli altri ci vedono. Ma non solo. Può anche cambiare il modo in cui noi ci vediamo. Amy Cuddy, professoressa e ricercatrice dell’Harvard Business School, sostiene che il linguaggio del corpo possa influire notevolmente sulle proprie relazioni tanto quelle professionali quanto quelle sociali e sentimentali.

Postura, parola al linguaggio del corpo

Come riporta il Business Insider, la psicologa ritiene che esisterebbero una serie di pose che potrebbero aiutare ad aumentare la fiducia in se stessi portando a sentirsi più forti, decisi e di successo. Molto spesso, quando ci si sente insicuri, si tende a chiudersi, a rannichiarsi etc. Sbagliato. Soprattutto quando ci si ritrova in pubblico, o sul lavoro, bisogna assumere un atteggiamento in grado di passare un messaggio diverso. Ebbene sì, anche fingere aiuta. E’ infatti possibile che, così facendo, ci si senta realmente più forti. La nostra mente può dunque cambiare il comportamento portando a risultati soddisfacenti.

Addio allo stress

Anche se alcuni scienziati si sono dimostrati scettici, la Cuddy sostiene che le cosiddette “posture di forza” possano influire sui livelli di testosterone e cortisolo presenti nel corpo. Adottare una postura da vincente potrebbe aiutare a generare risposte positive allo stress. Il potere di queste pose potrebbe essere il classico effetto placebo. D’altronde è risaputo, quando si è giù di tono qualsiasi cosa possa aumentare la propria fiducia fornisce quello scossone necessario al fine di riprendere in mano le redini della propria vita.

Jumping Jack per rilasciare endorfine

Il Jumping Jack insegna. Posizionarsi in piedi, con gambe divaricate e braccia allargate. Questa postura porta a rilasciare endorfine facendo sentire vittoriosi.

Sedersi su una sedia e appoggiarsi allo schienale può abbassare il cortisolo ergo ridurre lo stress.

Incrociare le braccia, con le spalle ruotate indietro, può mostrare potenza e rendere più forti durante una contrattazione.

Le posture di forza

Tenere le mani sui fianchi e divaricare le gambe può aiutare l’organismo a rilasciare endorfine e contribuire a migliorare l’umore.

Dormire sulla schiena con le mani e le gambe distese può aiutare a svegliarsi di buonumore.

Stando in piedi, ci si può protendere in avanti appoggiando le mani alla scrivania: si mostrerà così di tenere le redini di una conversazione.

Sedersi sulla sedia con le spalle ruotate indietro e le mani dietro la testa. Così facendo sarebbe possibile aumentare il proprio testosterone e, di conseguenza, potrebbe aumentare la fiducia in se stessi.

Sedersi con le mani incrociate dietro la nuca e i piedi distesi sul tavolo. Questa postura potrebbe aiutare a pensare in modo più creativo e lanciarsi in nuove sfide.

Conclusioni

Bastano dunque pochi minuti e semplici esercizi per aumentare il livello di positività, potenziare l’autostima e la fiducia in se stessi.

*****AVVISO AI LETTORI******
Segui le news di Stile.it su Twitter e su Facebook
Categorie PeopleTag