Pubblicato il

Spuntini di notte: quanto fanno male?

Il perché andrebbero evitati

Spuntini di notte
iStock

Spuntini di notte: quanto fa male l’attacco di fame tra le braccia di Morfeo? Cosa succede al nostro organismo se assumiamo calorie in tempi notturni? La prova costume ne risente o tutto il fisico si debilita?

Spuntini di notte: lo studio

A tracciare un quadro di quanto sono nocivi per l’organismo gli spuntini di notte è il noto magazine The Daily Mail. In un articolo pubblicato nella testata il verdetto è certo. Gli spuntini di notte non fanno solo male alla linea. Aumentano il livello di glucosio nel sangue che è connesso all’insorgenza del diabete. Inoltre, fanno salire il livello del colesterolo e dei trigliceridi che danneggiano la salute del cuore.

Un team di ricercatori americani ha osservato come gli snack notturni aumentino il livello di glucosio nel sangue. Inoltre la pratica di alimentazione farebbe ingrassare perché in quella fascia oraria sarebbe limitata la capacità del corpo di bruciare i grassi.

La ricerca sul tema degli spuntini notturni

Le ricerche sul tema sono state condotto dalla Perelman School of Medicine dell’Università della Pennsylvania. Alla fine dello studio le persone che avevano mangiato tardi durante la giornata avevano guadagnato più peso di chi invece aveva mangiato presto.

Un altro studio pubblicato in passato sul The American Journal of Clinical Nutrition, aveva dimostrato che chi ha mangiato tra le 11 e le 5 del mattino aveva acquistato più peso.

Entrambe le ricerche suggeriscono quindi che mangiare presto possa prevenire diversi problemi di salute.

Kelly Allison, autore del primo studio: ‘Mentre gli stili di vita cambiano il nostro studio dimostra che mangiare presto la sera può prevenire problemi di salute cronici”.

‘Abbiamo una conoscenza estesa di come l’eccesso di cibo possa avere un impatto negativo sulla salute. Ora però abbiamo una conoscenza maggiore del corpo. E dei processi nutrizionali durante tutto il giorno e per un lungo periodo di tempo’.

*****AVVISO AI LETTORI******
Segui le news di Stile.it su Twitter e su Facebook
Categorie FoodTag