Pubblicato il

Vinoterapia casalinga. Trattamenti homemade

Le sostanze antiossidanti contenute nell’uva e nel vino sono ottime per la cura della pelle

vinoterapia casalinga
istockphotos

Vi abbiamo parlato in più occasioni della vinoterapia e dei benefici che i trattamenti di bellezza a base di uva e vino portano. Le sostanze antiossidanti contenute nell’uva e nel vino (e nel mosto) sono ottime per la cura della pelle e per prevenire l’invecchiamento. Ma se non possiamo andare in una delle apposite spa che effettuano trattamenti al vino, possiamo comunque dedicarci alla vinoterapia casalinga. Realizzando a casa prodotti di bellezza.

Vinoterapia casalinga: maschera per il viso

Unendo yogurt bianco e vino rosso si può ottenere una maschera viso da applicare come prodotto antiossidante. Ottima per esempio dopo che ci si è esposte per diverse ore al sole. O semplicemente per ridare elasticità e morbidezza alla pelle. Non servono dosi abbondanti di vino, ma giusto due cucchiai per diluire lo yogurt. Per implementare l’effetto emolliente aggiungete un cucchiaino di olio di mandorle dolci o Argan.

Scrub antiage

Con due cucchiai di vino rosso e farina di avena si può ottenere un impasto molto delicato da usare come scrub anti-age sulle parti del corpo più delicate. Parliamo di viso, collo, dorso delle mani, dove l’azione esfoliante dev’essere delicata. Se invece della farina unite un agente granuloso più consistente (zucchero, sale) potete realizzare uno scrub da utilizzare su tutto il corpo. Per le zone dove la pelle è più spessa (ginocchia, gomiti) usate il sale grosso.

Pediluvio al vino

Per stimolare la microcircolazione, sgonfiare le caviglie, alleviare dalle fatiche quotidiane, un bel pediluvio è quello che ci vuole. Mettete in un recipiente acqua fresca e vino in pari proporzioni, e scioglieteci dentro del bicarbonato. Lasciate i piedi in ammollo per una ventina di minuti, massaggiando di tanto in tanto la pianta e le caviglie.

Quali vini usare?

Ovviamente non dovrete stappare un Amarone della Valpolicella, o un Brunello di Montalcino Riserva. I vini comunemente più usati nelle spa che praticano la vinoterapia sono il Lambrusco, il Merlot, il Chianti e tra i bianchi il Sauvignon, con effetti particolarmente lenitivi.

*****AVVISO AI LETTORI******
Segui le news di Stile.it su Twitter e su Facebook
Categorie BeautyTag