Pubblicato il

Vita cittadina: i rumori notturni riducono la fertilità

Secondo una recente ricerca dell’Università Nazionale di Seoul i rumori del traffico e la vita cittadina sono causa di sterilità maschile

vita cittadina insonnia
istockphoto.com

LA VITA CITTADINA PUÒ ESSERE NOCIVA

La vita cittadina può compromettere la capacità dell’uomo di concepire. Strade suburbane rumorose, traffico, smog, riducono notevolmente la fertilità maschile. Abbassando il numero degli spermatozoi e i livelli di testosterone, secondo quanto emerso dalle ultime ricerche.

I RUMORI DELLA VITA CITTADINA

Lo stress di una vita frenetica e di alti ritmi lavorativi è già di per sé nocivo per la salute sia di uomini che di donne. Non è ormai un mistero per nessuno. Sembra però che la riduzione della fertilità maschile dipenda soprattutto dall’inquinamento acustico. I ricercatori ritengono che sia il rumore notturno a disturbare il sonno, portando alla sterilità maschile. Precedenti ricerche avevano infatti rivelato che dormire meno di sei ore a notte riduce la probabilità di un uomo di essere fertile.

LA MANCANZA DI SONNO CHE PROVOCA STERILITA’

La mancanza di sonno è associata ad un abbassamento del numero degli spermatozoi, un’alterazione della forma spermatica e un ridotto livello di testosterone. Dati alla mano, i problemi di infertilità colpiscono almeno una coppia su sei a livello mondiale. Temporaneamente o permanentemente.

LO STUDIO SU INFERTILITA’ E VITA CITTADINA

I ricercatori dell’università nazionale di Seoul hanno analizzato 206.492 uomini dai 20 ai 59 anni dal 2006 al 2013. Hanno calcolato i livelli di rumore ai quali erano sottoposti, utilizzando le informazioni del National Noise Information System. Tra i partecipanti, a ben 3.293 è stata diagnosticata infertilità. I risultati, pubblicati nella rivista Environmental Pollution, hanno rivelato che l’esposizione notturna a un livello di rumore di 55 Db aumenta notevolmente la probabilità di infertilità. Tale livello di rumore è normalmente associato alla residenza in una zona suburbana.

ALTRE RICERCHE

Anche una ricerca dell’Università di Boston risalente all’ottobre dello scorso anno era giunta agli stessi risultati. Il dottor Lauren Wise, autore dello studio della Boston University, ha dichiarato: “I problemi di sonno sono stati associati in modo specifico a concentrazioni inferiori di spermatozoi, conteggio totale degli spermatozoi e percentuale della morfologia normale dello sperma (forma) e livelli di testosterone ridotti”.

*****AVVISO AI LETTORI******
Segui le news di Stile.it su Twitter e su Facebook
Categorie PeopleTag