Pubblicato il

Salutari? Ecco i cibi che proprio non lo sono

Dalle barrette muesli all’olio di cocco: 5 alimenti insospettabili da assumere con cautela

barrette muesli
iStock

Cosa intendete per cibi salutari? Ovviamente quelli che non danneggiano la salute. Ma sapete realmente cosa è sano e cosa non lo è? LiveLighter, il sito australiano di benessere, ha condotto un sondaggio su 1.097 adulti e 134 nutrizionisti. Lo scopo era quello di capire se consumatori ed esperti di alimentazione erano d’accordo sulle proprietà di alcuni cibi.

I cibi che sorprendentemente non sono salutari

Siamo talmente bombardati da informazioni sulla salute, che ci siamo convinti di sapere cosa è giusto mangiare e cosa non lo è. Pensate al succo d’arancia. In quanti iniziano la giornata con questa bevanda, magari con un bel caffè e fette biscottate? Una colazione “sana”, insomma.

LiveLighter ha condotto un programma sanitario insieme al Cancer Council Victoria e alla Heart Foundation per svelare se prodotti come il succo d’arancia siano realmente salutari. Come potete immaginare l’orange juice non lo è. Può andar bene se assunto un paio di volte a settimana, ma tra conservanti e zuccheri non è l’ideale per tutte le mattine. Assumereste 4 zollette di zucchero al giorno? Ecco: lasciate stare i succhi di frutta confezionati. LiveLighter ha messo sotto esame 57 tra cibi e bevande. I risultati hanno portato a 5 alimenti creduti “sani”, che in realtà sono “malsani”.

La maggior parte delle persone sa bene che torte, tortine e merendine non sono sane. Il 44 % degli intervistati ha creduto di ovviare il problema dirigendosi su dolci senza glutine. Il fatto che i prodotti siano “gluten free”, non vuol dire che manchino anche di grassi e zuccheri. Il 94 per cento degli esperti in materia sanitaria, hanno affermato che i dolci senza glutine non sono da considerare dietetici. Possono solo fare al caso di chi soffre di intolleranze.

Barretta muesli: tra i cibi salutari?

Un altro “insospettabile”: la barretta muesli. Quanti genitori credono di far bene a inserirla nello zaino dei figli come merenda? Purtroppo non è così. Solo il 18% degli esperti le considerava cibo salutare. Mentre il 52% degli intervistati credeva fosse un’ottima soluzione alle patatine. Anche in questo caso, i livelli di zuccheri sono alti. E forse per questo sono tanto gradite da grandi e piccini.

L’idea che il frozen yogurt sia il “cugino buono” del gelato è sbagliata. Altro cibo controverso, con il 62% degli adulti che lo scelgono e il 69% degli esperti che lo evitano. Sembra yogurt, ma in realtà è gelato; per non parlare di quelli confezionati in cui sono aggiunti anche cioccolata e croccantini. Zuccheri, zuccheri e ancora zuccheri. anche il frozen yogurt dovrebbe essere consumato con cautela.

Olio di cocco: l’olio “della discordia”

Si è parlato molto dei benefici dell’olio di cocco. Per la maggior parte di consumatori è uno degli alimenti più salutari. Perché aiuta a mantenere in salute cuore, intestino, pelle e sistema immunitario. L’olio di cocco è costituito da acidi grassi saturi, compresi quelli a catena di lunghezza media. Tradotto: non aumenterebbero il livello di colesterolo nel sangue. Sembra invece che sia stata portata avanti una campagna di disinformazione sull’olio di cocco.

In realtà contiene tante altre tipologie di acidi grassi saturi da risultare peggiore persino dello strutto. Inoltre è privo di Omega3, preziosi per il nostro organismo. Insomma: è da utilizzare una tantum. Per l’alimentazione quotidiana, non c’è nulla di meglio dell’olio evo.

*****AVVISO AI LETTORI******
Segui le news di Stile.it su Twitter e su Facebook
Categorie Beauty, FoodTag