Pubblicato il

Il rendimento a scuola migliora nelle classi miste

Secondo una ricerca il confronto tra studenti e studentesse è positivo

Rendimento a scuola
iStock

Il rendimento a scuola è un’azione molto sfaccettata da diversi punti di vista. Il risultato – alto o basso – raggiunto dagli studenti in termini di apprendimento è infatti pilotato da fattori variabili come la gradevolezza dell’ambiente, la capacità dei professori di entrare in relazione con l’alunno e ovviamente le qualità personali.

LEGGI ANCHE: RIENTRO A SCUOLA IN SALUTE E SENZA STRESS

Eppure su un aspetto sono d’accordo gli scienziati. Le classi miste composte da bimbe e bimbi sono i luoghi in cui i maschietti aumentano il rendimento. Alla faccia insomma della guerra dei sessi. Secondo quanto riportato dal Daily Mail il miglioramento delle performance professionali sarebbe aumentato dalla presenza di classi miste e di scuole dove studenti maschi e femmine si mescolano con frequenza.

Rendimento a scuola: lo studio

Lo studio ha analizzato le performance di comprensione del testo di più di 200 mila studenti di 15 anni.

I ricercatori della Radboud University e della Utrecht University  hanno scoperto che le scuole con il 60 per cento delle studentesse con famiglie di educazione medio-alta e con insegnanti di educazione medio-alta avevano raggiunto i risultati migliori.

‘I ragazzi sono influenzati positivamente dalla presenza di studentesse donne’ ha concluso lo studio.

Dall’altra parte le ragazze sono più frequentemente associate con un’alta concentrazione e alti livelli di motivazione. Per questo farebbero da esempio anche agli studenti maschi.

‘In breve le ragazze creano un ambiente di apprendimento più stimolante’.

La ricerca sembra quindi smontare quanto accade invece all’interno delle scuole solo maschili o solo femminili. Sono tanti infatti gli ambienti scolastici dove le studentesse studiano separatamente rispetto agli uomini. Anche se è più retaggio del secolo scorso, questa ricerca sembra dimostrare che il confronto tra i sessi, anche il più precoce, ha delle conseguenze positive.

Studenti e studentesse insomma, si influenzerebbero a vicenda. E sul tema letture e comprensione del testo, le donne hanno, a quanto pare, davvero una marcia in più.

 

*****AVVISO AI LETTORI******
Segui le news di Stile.it su Twitter e su Facebook
Categorie PeopleTag