Pubblicato il

Caffè a digiuno? Ecco cosa succede nello stomaco

Al mattino, se si è a stomaco vuoto, sarebbe meglio evitare la solita tazza fumante della bevanda del cuore. I rischi? Dall’ulcera alla gastrite

bere caffe a digiuno
Courtesy of© Tomwang112/iStock

Al mattino alzarsi dal letto, soprattutto in inverno, è un trauma. A rendere meno amaro il risveglio è quella fumante tazza di caffè che attende in cucina. Il consumo di questa bevanda è un’abitudine comune a individui di ogni età e provenienza. Ma attenzione: mai assumerla a digiuno.

Caffè: ecco perché non andrebbe mai assunto a digiuno

Stando a quanto si legge sul Business Insider, bisognerebbe infatti rivedere le proprie abitudini. Tante volte si è ribadito che fare una colazione abbondante, o quanto meno non saltarla, sia di grande importanza per iniziare la giornata con il piede giusto.

A quanto pare però sono molti coloro che, al mattino, non hanno appetito e si limitano a sorseggiare una tazza di caffè che, se assunto a digiuno, può irritare la mucosa gastrica e, nel peggiore dei casi, può essere causa di ulcera e gastrite.

Attenzione all’acidità di stomaco

Ebbene sì. Quando si beve il caffé (a digiuno) viene stimolata la secrezione di acido cloridrico che, se normalmente, favorisce la digestione, in assenza di cibo può essere dannoso. Il discorso vale anche per il decaffeinato. Ma questo non è l’unico rischio.

Bere caffè a stomaco vuoto può causare nervosismo, alterazione dell’umore etc.“- ha detto all’Express il Dottor Adam Simon, Chief Medical Officer per PushDoctor.co.uk. Non solo. Può anche aumentare i sintomi di ansia, l’irritabilità e l’incapacità di concentrarsi. Inoltre, sorseggiare una tazza di caffè al mattino presto, potrebbe alterare il proprio ritmo circadiano.

Cortisolo e ritmo circadiano

Il corpo rilascia un ormone chiamato cortisolo che, al mattino, essendo presente a livelli elevati, facilita il risveglio e permette di rimanere attivi per tutta la giornata. Contrariamente a quanto ci si potrebbe aspettare, è stato riscontrato che, consumare caffè al mattino, andrebbe ad alterare i livelli dell’ormone dello stress facendoci sentire stanchi e affaticati.

In conclusione, onde evitare di ritrovarsi a fare i conti con spiacevoli conseguenze, la dietista Leslie Langevin invita a mettere qualcosa sotto ai denti prima di uscire di casa o almeno a concedersi uno spuntino mattutino: così facendo la bevanda tanto amata non sarà più motivo di preoccupazione.

*****AVVISO AI LETTORI******
Segui le news di Stile.it su Twitter e su Facebook
Categorie BeautyTag