Pubblicato il

Jeff Bezos racconta tre segreti del suo successo

Doti umane e strategiche tra le soft skill dell’imprenditore

Jeff Bezos
La Presse

Jeff Bezos, CEO di Amazon e uomo più ricco del mondo non ha bisogno di molte presentazioni. I segreti del suo successo economico sono sotto gli occhi di tutti e basta scorrere il curriculum vitae dell’imprenditore per rintracciare gol, obbiettivi raggiunti e step di innovazione.

LEGGI ANCHE: COME AVERE SUCCESSO NELLA VITA, 3 CONSIGLI TOP

Eppure, questa sfilza di avvenimenti cronologici non ci dice molto di più sui mezzi, culturali, psicologici ed emotivi che hanno portato il personaggio a sedere su una grande fortuna.

A scavare negli strumenti del successo di Bezos è stato il pubblico del recente Summit LA17 di Los Angeles. Durante il meeting l’imprenditore ha svelato alcuni passaggi fondamentali del suo modo di vivere il lavoro e la vita in generale. Con qualche punto di vista davvero interessante.

Ecco quindi tre segreti del suo successo come riportati da Business Insider.

Jeff Bezos svela tre segreti per essere ‘grande’ nella vita

Scegliere un partner che sia di supporto
Tanto romanticismo dietro questa preziosa dichiarazione dell’imprenditore. Bezos è sposato con la stessa donna da 24 anni. Lei si chiama MacKenzie Bezos e si sono conosciuti durante un incontro presso il  prestigioso brand di investimenti D.E. Shaw. ‘Quando l’ho incontrata volevo qualcuno che mi portasse via da quell’inferno terzomondista’, ha rivelato.

Evitare il multitasking
Anche se molti di noi sono affascinati dall’idea di fare più cose contemporaneamente, questa non è la filosofia di Bezos. ‘Quando sono a cena con la famiglia o con gli amici, mi piace fare quello che sto facendo senza pensieri. Non mi piace il multi-task. Se sto leggendo una mail, voglio leggerla con tutta l’energia possibile”.

Questo sembra inoltre confermare l’ipotesi degli scienziati secondo i quali solo il 2% della popolazione è capace di multitasking. Il resto ci prova senza successo e sprecando energia mentale.

Sapere quali sono le tue capacità
‘Volevo diventare un barman’, ha detto l’imprenditore. ‘Poi ho cominciato a fare i cocktail ed ero purtroppo molto lento’. Quindi l’imprenditore suggerirebbe che nonostante la passione sia importante nel lavoro, è anche fondamentale usare un po’ di strategia per capire in quale settore siamo più bravi e poi dedicarsi soprattutto a questa attività.

*****AVVISO AI LETTORI******
Segui le news di Stile.it su Twitter e su Facebook
Categorie PeopleTag