Pubblicato il

Vellutata di carote, una ricetta “scaldacuore”

Una zuppa leggera e profumata per depurarsi tra un cenone e l’altro

vellutata di carote
istockphotos

Quando ci si prepara alle maratone mangerecce delle festività, torna utile imparare anche qualche ricetta detox. Che può fungere da antipasto prima di un mega-pranzo, oppure come “intervallo” tra un cenone e l’altro. La vellutata di carote per esempio è una ricetta semplicissima, un piatto “scaldacuore” per le giornate invernali a cavallo tra feste e ricorrenze. E se aromatizzata con del coriandolo fresco, assume anche una connotazione originale. Ottima anche se conservata in congelatore, nel caso se ne voglia prepararne in abbondanza. La ricetta è di AllRecipes.

Gli ingredienti per 6 porzioni

  • 4 carote grandi
  • 1 cucchiaio di olio extra vergine di oliva
  • 1/2 cipolla grande
  • 900 ml di brodo vegetale
  • 1 mazzetto di coriandolo fresco
  • sale, pepe q.b.

Procedimento
Pulire e affettare grossolanamente le carote e la cipolla (andrà tutto frullato, quindi non ha importanza il taglio omogeneo). Mettere a soffriggere in una pentola capiente con un filo di olio. Una volta che la cipolla sarà imbiondita, versare il brodo vegetale. Portare a bollore e fare cuocere le carote fino a che saranno morbide. Aggiungere il coriandolo fresco e lasciare intiepidire. Aggiustare di sale e pepe. A questo punto, frullare con il frullatore ad immersione, fino a rendere il tutto vellutato. Servire con crostini di pane.

Se si vuole preparare il brodo vegetale, mettere a bollire una carota, due coste di sedano e una cipolla per un’oretta in abbondante acqua. Salare, filtrare dalle verdure (si può tenere la carota, che si potrà unire alla vellutata) e procedere alla preparazione della ricetta.
Il coriandolo fresco ha un sapore molto intenso: se non si riesce a trovarlo, meglio non usare quello secco in alternativa, perché ha decisamente un altro sapore (spezia che, fra l’altro, è ricavata dai semi, non dalle foglie). In molte ricette si consiglia di utilizzare il prezzemolo al suo posto, ma anche in questo caso il sapore non sarà lo stesso.

Accessori e strumenti giusti per preparare una vellutata e non solo

Per preparare velocemente gustose vellutate, ma anche contorni vegetariani e minestre, in cucina non possono mancare coltelli, pelaverdure, tritatutto e mixer.
Le carote per la ricetta suggerita saranno pronte in due minuti con il BETOY Pela Verdure, 3 in 1. Tre tipi di lame, lisce e dentellate, adatte a ogni tipo di verdura o frutta da usare per pelare, affettare, tagliare a julienne. La presa è antiscivolo e sono lavabili in lavastoviglie.

11,87€
12,50
disponibile
11 nuovo da 11,87€
Amazon.it
Spedizione gratuita
Ultimo aggiornamento il 5 Agosto 2020 12:27

Per frullare alla perfezione salse, passati e vellutate l’ideale è il frullatore a immersione Electrolux Love Your Day Collection con piede e lame in acciaio inox. Ha un potente motore da 600 w con funzione turbo, accessori e inserti in plastica (bpa free), parti rimovibili lavabili in lavastoviglie. Include: un bicchiere da 600 ml, un tritatutto da 700 ml con coperchio integrato, una frusta e uno schiacciapatate.

E per liberare la fantasia in maniera semplice e genuina, rispettando la stagionalità dei prodotti e aprendo la cucina alle novità, ecco qualche guida per scoprire tante ricette “morbide”, veloci, leggere e sfiziose, in qualche caso anche con le informazioni nutrizionali. Tante sono le proposte per “passati cremosi” a base di verdure, ma anche con carne o pesce, con i trucchi per abbinare bene tutti i sapori e ottenere brodi deliziosi, minestre, vellutate, passati o zuppe dolci.

Stile.it sceglie e raccomanda in maniera indipendente prodotti e servizi che si possono acquistare online. Ogni volta che viene fatto un acquisto attraverso uno dei link presenti nel testo, Stile.it riceve una commissione senza alcuna variazione del prezzo finale.
Categorie FoodTag