Pubblicato il

Abbuffate natalizie: ecco come smaltirle

Dopo pranzi e cene passati a mangiare, è arrivato il momento di digerire tutto ciò che si è ingurgitato: i consigli dell’esperto

abbuffate natale
Courtesy of©katiko-dp/iStock

Il Natale è ormai passato ma, sicuramente, non in sordina. Le reunion in famiglia hanno portato a grandi abbuffate. Dopo aver fatto incetta di lasagne, torroni, pandori e panettoni non si ha la minima voglia di sentire parlare ancora di cibo. Almeno per un paio di giorni. Come fare al fine di alleggerire quel peso che si fa sentire sullo stomaco? Madame le Figaro ha chiesto un parere al dietologo-nutrizionista e allenatore Jacques Géraud. La soluzione? Far risposare il proprio corpo.

Dieta post-abbuffate: reidratarsi prima di tutto

A Natale sicuramente i brindisi si sono ripetuti numerosi. “Un bicchiere di alcol è equivalente a un litro di acqua in meno nel corpo” – ha spiegato Géraud. Dopo due giorni di eccessi, è bene concentrarsi sull’idratazione. “Al mattino, a stomaco vuoto, bevi del succo di limone mescolato con dell’acqua tiepida e dello zenzero naturale grattugiato. È ideale per bruciare le tossine” – consiglia l’esperto. Per il resto della giornata, bisogna tenere al proprio fianco una bottiglia di acqua e bere molto. “Scommettere sul tè verde è una buona idea. Ha un effetto drenante e disintossicante sul corpo“. In alternativa, anche i succhi di verdura vanno bene. “Prepara il succo con il suo estrattore servendoti di sedano, mela verde, prezzemolo e qualche foglia di menta fresca. Questi ingredienti, date le loro virtù digestive, sono un toccasana per il fegato” – spiega Jacques Géraud.

Mangiare in modo diverso

Anche se ci si sente particolarmente gonfi, non bisogna di certo digiunare. “Non bisogna morire di fame saltando i pasti o digiunando. Consumare tre pasti al giorno è sempre una buona abitudine” – avverte l’esperto. Basta semplicemente mangiare in maniera sana: “Dobbiamo evitare zuccheri semplici e cereali bianchi. Aumentano i livelli di zucchero nel sangue”. Su cosa puntare? “Merluzzo o pollame rappresentano un’ottima scelta. Il tutto accompagnato da verdure crude o al vapore“- suggerisce il dietista-nutrizionista.

Tenersi in movimento

Quando ci si sente appesantiti, la pigrizia potrebbe prendere il sopravvento. In realtà l’ideale, dopo un pasto abbondante, sarebbe concedersi una bella passeggiata di circa un’ora. “Favorisce la digestione“- dice l’esperto. “È importante praticare sport perché alcune tossine vengono espulse attraverso il sudore. Praticare attività fisica contribuisce al buon equilibrio del corpo che, durante il famoso fine settimana di festa, è venuto meno“- insiste Jacques Géraud.

*****AVVISO AI LETTORI******
Segui le news di Stile.it su Twitter e su Facebook
Categorie BeautyTag