Pubblicato il

90 minuti di riposo in più a notte aiutano a mangiare sano

I ricercatori del King’s College di Londra hanno dimostrato che, coloro che dormono più di 7 ore, riducono il consumo di zuccheri di circa 10 grammi al giorno

sonno: dimagrire dormendo 90 minuti in più
Courtesy of ©RossHelen/iStock

Con il nuovo anno, l’obiettivo principale di tante persone è il medesimo: perdere peso. Al fine di migliorare la propria vita, non bisogna rivedere solo l’alimentazione ma, in generale, le proprie abitudini. Stando a quanto riporta il Daily Mail, infatti, è di fondamentale importanza dormire il giusto numero di ore. Secondo i ricercatori del King’s College di Londra, le persone che riposano a sufficienza riuscirebbero a seguire una dieta più sana. 90 minuti di riposo in più a notte potrebbero fare la differenza.

Dormire aiuta a mangiare sano: la ricerca

Lo studio, pubblicato sull’American Journal of clinical Nutrition, ha portato i ricercatori a esaminare 42 soggetti sani. Il loro sonno aveva una durata inferiore alle sette ore a notte. I partecipanti sono stati divisi in due gruppi. 21 di essi hanno ricevuto preziosi consigli (evitare la caffeina, rilassarsi e non andare a letto troppo pieni o affamati) al fine di prolungare il riposo. Gli altri 21 hanno mantenuto, invariate, le proprie abitudini. I risultati hanno mostrato che, la maggior parte degli individui del primo gruppo, durante il periodo di studio (sette giorni), è riuscita ad allungare il riposo di 90 minuti. Osservando i loro diari alimentari è inoltre emerso che, i soggetti in questione, avevano ridotto l’assunzione degli zuccheri. Si parla di una media di circa 10 grammi al giorno. Al contrario, nessun cambiamento è stato riscontrato nel gruppo il cui sonno non è variato.

Bastano 90 minuti di sonno in più a notte per non gravare sulla bilancia

Aumentare le ore di sonno ha portato a una riduzione del consumo di zuccheri liberi, quelli aggiunti agli alimenti dall’industria o in cucina. Così come degli zuccheri contenuti in miele, sciroppi e succhi di frutta. Un semplice cambiamento nello stile di vita potrebbe dunque aiutare a mangiare in maniera più sana” – ha dichiarato la Dott.ssa Wendy Hall del Dipartimento di Scienze della Nutrizione dell’ateneo londinese.

*****AVVISO AI LETTORI******
Segui le news di Stile.it su Twitter e su Facebook
Categorie BeautyTag