Pubblicato il

Integratori chetonici contro il diabete

Una bevanda a base di chetoni potrebbe aiutare i diabetici a controllare i picchi di glicemia: a rivelarlo è uno studio pubblicato sul Journal of Physiology

Integratori chetonici
Courtesy of©puhhha/iStock

La dieta chetogenica è sempre più popolare tra le celebrità americane. Gwyneth Paltrow, Kim Kardashian, Madonna, Jennifer Aniston e Sir Mick Jagger sono solo alcuni dei suoi innumerevoli sostenitori. Questo regime alimentare prevede il consumo di proteine e grassi e vieta (quasi del tutto) i carboidrati. Gli alimenti consentiti sono ricchi di acidi grassi che vengono utilizzati per la produzione di energia e convertiti in chetoni dal fegato. Tale dieta è stata oggetto d’interesse di uno studio condotto dai ricercatori delle Università della British Columbia e di Oxford e pubblicato sul Journal of Physiology. Stando a quanto riporta il Daily Mail, gli esperti si sono chiesti se degli integratori chetonici possano essere utili per controllare i picchi di glicemia nel sangue.

Integratori chetonici contro il diabete

Piuttosto che sottoporsi a una dieta ricca di cibi come salmone, avocado e noci questa soluzione, nonostante il gusto non proprio piacevole, potrebbe rappresentare una svolta importante per i pazienti diabetici. Per verificare la tesi, è stata dunque analizzata la capacità dei chetoni, somministrati sottoforma di integratori a soggetti giovani e sani, di impedire valori di glicemia troppo alti.

La ricerca

I ricercatori hanno chiamato in causa 20 volontari e li hanno divisi in due gruppi. A uno è stato chiesto di consumare un integratore a base di chetoni mentre, all’altro un placebo. Il tutto dopo un digiuno di 10 ore. Mezz’ora dopo hanno bevuto una bevanda contenente 75 grammi di zucchero. Campioni di sangue sono stati raccolti ogni 15-30 minuti e sono stati analizzati i livelli di glucosio, ormoni e lipidi. Cosa è emerso? Il picco di zucchero nel sangue si era ridotto nei casi in cui era stata assunta la bevanda chetonica.

Se le stesse risposte si ottenessero nelle persone affette da diabete di tipo 2 allora sarebbe possibile usare integratori chetonici per abbassare i livelli di glucosio. Ma anche per migliorare il proprio metabolismo” – ha detto il coautore dello studio, il Dott. Jonathan Little dell’Università della British Columbia. I ricercatori intendono continuare ad approfondire l’argomento con nuovi studi.

*****AVVISO AI LETTORI******
Segui le news di Stile.it su Twitter e su Facebook
Categorie BeautyTag