Pubblicato il

Uno studio dimostra che la siesta aiuta il piacere

Problemi di sonno e di sesso? La correlazione c’è. E non solo perché entrambi si svolgono a letto.

siesta, riposo, sonno
iStock

La scarsa libido e i disturbi del sonno hanno cause comuni. Incluso lo stress. In particolare, la mancanza di sonno può causare problemi sessuali. E viceversa. Una buona dormita notturna, o una prolungata siesta, invece, può favorire un maggiore interesse per il sesso. E un orgasmo agevolare il sonno.

Come sottolinea su The Conversation la scrittrice e ricercatrice Laurie Mintz, il sonno ha particolari conseguenze sulla sessualità femminile. Le donne, secondo lei, sono più soggette a disturbi del sonno rispetto agli uomini. E il più comune problema sessuale riportato da sessuologi e medici è la mancanza di libido. Sorprendentemente, l’essere troppo stanche è la prima motivazione riportata dalle donne per la mancanza di desiderio.

Una siesta per migliorare il sesso: è tutta una questione di ormoni…

Secondo uno studio recente, più lungo è il riposo notturno, maggiore sarà all’indomani il desiderio sessuale. Una sola ora in più di sonno corrisponde al 14 per cento in più di probabilità di avere un incontro sessuale il giorno dopo. Secondo lo stesso studio, più sonno corrisponde a un maggiore eccitazione sessuale.

Recentemente uno studio ha evidenziato che durante la menopausa i disturbi del sonno sono direttamente connessi con problemi sessuali. Di fatto, i disturbi del sonno sono l’unico sintomo della menopausa per il quale è stato trovato un collegamento diretto. L’interconnessione di problemi con la sessualità e di qualità del sonno sono prevalenti tra le donne con figli. Le neomamme difficilmente godono di un buon riposo notturno. Un po’ per l’eccessivo carico di lavoro. Ma anche per lo stress associato.

Sebbene anche i padri subiscano lo stress, è provato che questo e le conseguenti notti insonni impattino negativamente più sulla donna che sull’uomo. Alla base di tutto c’è una questione di ormoni. Sia la mancanza di sonno sia lo stress causano, infatti, un rilascio di cortisolo. E questo riduce il testosterone. Che riveste un ruolo fondamentale nel sesso.

Ma anche gli uomini soffrono di problemi correlati a questi fattori. Uno studio del 2011 ha evidenziato che, in giovani maschi in buona salute, la mancanza di sonno causa un abbassamento dei livelli di testosterone. Un altro ha invece evidenziato come l’apnea notturna possa causare negli uomini disfunzione erettile e un impoverimento della funzionalità sessuale.

*****AVVISO AI LETTORI******
Segui le news di Stile.it su Twitter e su Facebook
Categorie AmoreTag