Pubblicato il

Quali sono i farmaci consentiti in viaggio anche all’estero

Bisogna fare molta attenzione quando si imbarcano dei medicinali poiché non tutti sanno quali sono i farmaci consentiti nei vari paesi

farmaci consentiti
istockphoto.com

FARMACI CONSENTITI E NON

Quando si parte per un viaggio molte persone si sentono più tranquille ad avere con sé la propria scorta di medicinali, non chiedendosi se si tratta di farmaci consentiti a bordo o nel paese di destinazione. Imbarcare sonniferi, antidolorifici o persino medicine per la tosse potrebbe invece crearci qualche problemino. Non bisogna infatti mai sottovalutare la legislazione locale. Spesso le normative in materia di medicine sono diverse in tutto il mondo.

QUALI SONO I FARMACI CONSENTITI

Sia i trattamenti da prescrizione che quelli da banco ampiamente disponibili in un paese potrebbero non essere farmaci consentiti in altri.
Ad esempio, forti antidolorifici come il tramadolo e la codeina sono considerati droghe in paesi come gli Emirati Arabi. I turisti che ne vengono trovati in possesso, potrebbero rischiare un’ammenda o persino il carcere. In Giappone, invece, esiste un divieto assoluto sull’uso di pseudoefedrina. Ciò significa che anche farmaci blandi come il Sudafed e il Vicks non possono fare ingresso nel paese. Sonniferi, compresse anti-ansia e forti antidolorifici richiedono tutti una licenza a Singapore. E anche in Indonesia, molti farmaci da prescrizione come codeina, sonniferi e trattamenti per l’ADHD sono illegali.

In Qatar, i medicinali da banco come i rimedi per il raffreddore e la tosse sono sostanze controllate e devono essere accompagnati da una prescrizione. I turisti che visitano la Cina, devono sempre portare con sé una prescrizione medica con qualsiasi medicina personale. Così anche in Costa Rica. Si raccomanda inoltre di non eccedere nel quantitativo, ma limitarsi al necessario per la durata del soggiorno.

CHI E’ INFORMATO SUI FARMACI CONSENTITI

Attualmente, solo un terzo delle persone riceve consigli sull’assunzione di farmaci prescritti all’estero prima del viaggio. E’ invece assolutamente consigliato controllare il sito Web del paese di destinazione alla sezione apposita per prendere informazioni. Ed è bene anche consultare il proprio medico di famiglia a riguardo. Utili consigli possono essere forniti anche da bravi farmacisti informati sulle leggi vigenti nei vari paesi.

*****AVVISO AI LETTORI******
Segui le news di Stile.it su Twitter e su Facebook
Categorie ViaggiTag