Pubblicato il

Consigli pratici per partire con gli animali in vacanza

Durante l’estate sono in tanti ad andare con i propri animali in vacanza, ma è importante sapersi organizzare nel modo giusto

animali in vacanza
istockphoto.com

ANIMALI IN VACANZA

Uno dei temi più sentiti in questo periodo sono senza dubbio le partenze, che vanno organizzate con cura specialmente se si portano anche gli animali in vacanza. Oltre ad essere a quattro zampe e pelosi, infatti, questi compagni di viaggio hanno alcune esigenze specifiche. E’ consigliabile tenerne conto sia in fase di pianificazione del viaggio che nella scelta della struttura presso la quale alloggiare.

DIVERSI TIPI DI ANIMALI IN VACANZA

Anche razza, temperamento e specie a cui appartiene il nostro animale domestico non devono essere trascurati. In linea generale, infatti, i mici sono meno inclini al viaggio, perché molto abitudinari e legati al proprio ambiente domestico. Dunque, anche se è necessaria una valutazione caso per caso, l’idea che la nostra tigre da salotto ci aspetti a casa al nostro rientro non è da scartare a priori.

CONSIGLI DEGLI ESPERTI

A fornire altri consigli qualificati sul tema degli animali in vacanza è Logis, la prima catena di albergatori e ristoratori indipendenti in Europa. Con l’aiuto di Silvia Bombana, medico veterinario, suggeriscono che la prima considerazione è proprio l’idoneità dell’animale a seguirci. E’ bene fare affrontare un viaggio unicamente a soggetti già abituati a spostamenti e trasferte, senza sottoporre il nostro amico ad uno stress a cui non è preparato. In alcuni casi (viaggi troppo lunghi, soggiorni brevi, cardiopatie del pet, etc.) è meglio affidarlo ad una buona pensione, oppure ad una persona di fiducia.

IN VIAGGIO CON IL PET

Una volta deciso di partire con il nostro animale, bisognerà delineare gli spostamenti. In automobile oppure con i mezzi, è essenziale valutare le sue esigenze. Possibilità di soste, durata del viaggio, possibili fonti di stress come forti rumori, ambienti nuovi e sconosciuti, il caldo. Inoltre, non dimentichiamo di informarci sui documenti necessari, sulle politiche delle compagnie di trasporto, etc. Bisogna essere organizzati, e sempre muniti di guinzaglio, museruola e trasportino.

Anche la scelta della struttura ricettiva non può essere casuale. Occorre verificare in prima battuta che gli animali siano ammessi nelle stanze, se è previsto il loro accesso anche al ristorante, oppure se sono presenti aree dedicate. Le strutture che danno il benvenuto agli amanti degli animali e ai loro compagni di viaggio sono ormai numerose e sempre più attrezzate.

*****AVVISO AI LETTORI******
Segui le news di Stile.it su Twitter e su Facebook
Categorie ViaggiTag

Articoli correlati