Pubblicato il

Acqua effervescente, cosa c’è da sapere nel bene e nel male

Talvolta si preferisce o si esclude l’acqua effervescente per motivi sbagliati. Le Figaro fa il punto della situazione

acqua effervescente
bhofack2-istock

In molti trovandosi davanti un bicchiere di acqua naturale ed uno di acqua gassata si lasciano attrarrre da quel trionfo di bollicine che frizzano e si muovono da tutte le parti. L’acqua frizzante viene preferita da molti a quella liscia anche se talvolta per i motivi sbagliati. Le Figaro fa il punto della situazione, spiegando quali sono i benefici del consumo di acqua effervescente. E sfatando alcuni miti riguardanti la bevanda.

Perchè l’acqua effervescente fa bene

Gli estimatori delle bollicine nell’acqua affermano che un bel bicchiere di acqua frizzante aiuta a digerire. Hanno ragione, perchè è stato dimostrato che la CO2 contenuta nell’acqua favorisce il transito del cibo nello stomaco. Secondo alcuni esperti i benefici che apporta al processo digestivo renderebbero l’acqua effervescente un buon alleato per chi desidera perdere peso. In questo caso non c’è accordo tra gli studiosi. Se alcuni sostengono che le doti digestive, in abbinamento alla sensazione di sazietà provocata dall’aria immessa nello stomaco con essa, siano, efefttivamente di aiuto nel processo dimagrimento, altri sottolineano che ‘lacqua gassata, in realtà, è ricca di sodio e favorisce, dunque, la ritenzione idrica. Inoltre la presenza di bicarbonato e magnesio ridurrebbero l’assorbimento dei grassi e l’acidità del corpo che favorisce l’aumento di peso.

tutta la verità sull'acqua frizzante

A meno che non si soffra di flatulenza, gonfiore o ritenzione idrica, l’acqua gassata può sostituire il consumo di quella di liscia. Ed abbinata ad un corretto stile di vita, si può rivelare molto utile nel trattamento di alcuni disturbi come calcoli, reumatismi e colesterolo.

Acqua gassata, le false credenze

Circolano diverse voci sul consumo di acqua efefrvescente che, secondo gli esperti, non corrispondono al vero. Chi pensa che sia troppo salata, ad esempio, si sbaglia. E’ certamente più ricca di sodio di quella liscia, ma in percentuali stremamente ragionevoli. In molti ritengono che vanti proprietà nutrizionali superiori a quelle dell’acqua liscia. Anche in questo caso si tratta di un falso mito. Entrambi i tipi di acqua garantiscono un ottimo apporto di sali minerali. Per conoscere la composizione dell’acqua che si beve basta consultare l’etichetta. Anche chi pensa che non bisognerebbe consumare acqua gassata durante i pasti commette un errore. Secondo gli esperti il gonfiore che si sente durante il pasto dipende dalla quantità e dalla velocità con cui si mangia. Al massimo le bollicine possono aumentare la sensazione di sazietà, che, nella maggior pare dei casi, si rivela un bene.

Un altro errore che si commette comunemente è quello di pensare che sia preferibile scegliere un’acqua effervescente naturale piuttosto di una addizionata di CO2. Nessuno studio ha dimostrato che un’accqua naturalmente frizzante apporti maggiori benefici nutrizionali. L’unica cosa certa è che la sua origine è più naturale rispetto a quella di un’acqua che viene trattata. Nel complesso, dunque, l’acqua gassata è una bevanda più che sicura. Spesso anche benefica. Attenzione però. Il suo consumo non è consigliabile per tutti. Il sodio in essa contenuto, infatti, può rivelarsi dannoso per chi soffre di pressione alta. Ed anche per chi segue diete povere di sale e cerca di combattere gli accumuli di liquidi.

 

*****AVVISO AI LETTORI******
Segui le news di Stile.it su Twitter e su Facebook
Categorie FoodTag