Pubblicato il

Sansevieria: una pianta facile, utile e ornamentale

Super facile da coltivare e capace di pulire l’aria di casa dalle sostanze inquinanti

Sansevieria
Viridea

E’ una pianta che anche i pollici meno verdi riescono tranquillamente a coltivare. La Sansevieria ha infatti bisogno di poche attenzioni, e in compenso contribuisce a pulire l’aria di casa dagli agenti inquinanti. Inoltre, con le sue foglie allungate e di varie gradazioni è estremamente decorativa. Ecco alcuni consigli di Viridea per coltivare questa pianta ornamentale .

Sansevieria, consigli per coltivarla

Si tratta di una pianta elegante, scultorea e poco ingombrante, perfetta per valorizzare vasi particolari e arredamenti moderni. In passato era inclusa nella famiglia delle Liliacee, oggi i botanici la comprendono nelle Asparagacee. La Sansevieria è super facile per casa e ufficio, tollera il caldo, la siccità e le poche attenzioni. Va innaffiata ogni 5-7 giorni in estate e ogni 12-15 giorni in inverno (in generale, solo quando il terriccio è asciutto). Non ama i ristagni idrici, e nemmeno le vaporizzazioni. Vive anche senza concime, ma se ne può dare un po’ in primavera estate. Un’utile accortezza, è rimuovere la polvere dalle lunghe e robuste foglie con un panno umido. Vive bene in casa, ma nei mesi caldi può stare all’aperto, ma deve essere riparata da sole diretto e vento. Anche al chiuso è bene non esporla al sole diretto, ma in un luogo comunque luminoso.

La crescita è piuttosto lenta, e tendenzialmente ha una lunga vita anche in condizioni non ideali. Ecco perché è amata come pianta da ufficio, e da chi non ha tempo o esperienza con le piante. Come accennato, la Sansevieria ha un valore aggiunto: ripulisce l’aria dall’inquinamento degli ambienti interni. Gli agenti chimici volatili sono spesso causa di problemi di cefalee, affaticamento, fastidi alle vie respiratorie. Questa pianta è tra le più efficaci nell’assorbire sostanze come formaldeide, xylene e toluene. Inoltre combatte l’inquinamento elettromagnetico.

Quale scegliere?

La classica Sansevieria trifasciata (di origine africana) ha foglie allungate con bordo giallo. Ma esistono altre specie e varietà interessanti, come Sansevieria cylindrica che ha fusti tubolari con punte arrotondate, di colore verde o grigio-argento striato. Questa varietà viene dal Kenya, e ama vivere al caldo senza alcun timore per la siccità. La dimensione varia da piccola a media, con altezza in genere non superiore a 50 o 70 cm. In ogni caso la forma stretta e allungata rende poco ingombrante anche gli esemplari più alti. Ne esiste anche una varietà bassa, di non più di 1 cm: la Sansevieria hahni, con fogliame a rosetta.

Infine, una curiosità: secondo il Feng Shui la Sansevieria è consigliata in particolare per la camera da letto.

Guarda la nostra selezione delle più belle piante da indoor

*****AVVISO AI LETTORI******
Segui le news di Stile.it su Twitter e su Facebook
Categorie CasaTag