Pubblicato il

Eco-fashion, anche quando è fast

La moda low cost mette in atto sempre più pratiche sostenibili

eco-fashion

Invertire la tendenza per cui le cose ecosostenibili sono care, e quelle economiche sono inquinanti. E’ questo che stanno cercando di fare moltissimi designer, chef, architetti e, naturalmente, stilisti. Proprio nel settore moda è oramai conclamata la volontà dei brand di fast-fashion di avvicinarsi a pratiche sempre più sostenibili. La moda low cost vive una nuova vita all’insegna dell’eco-fashion.

Eco-fashion amica di animali, piante e risorse idriche

Da tempo H&M si prodiga in iniziative ecologiste. Dalle linee sostenibili al riciclo, dalle collaborazioni con realtà artigianali al sostegno di fondazioni benefiche. E da tempo il gigante della moda economica ha stretto un legame con WWF.  Proprio da questa partnership è nata una nuova collezione Kids. H&M e WWF nasce per porre l’attenzione sul tema delle specie selvatiche la cui esistenza è minacciata dal cambiamento climatico, dall’inquinamento, dalla deforestazione. Tigri, orsi polari, balene, leopardi delle nevi: il 10% del ricavato di vendita andrà all’ente che ha lo scopo di preservarli.  La nuova collezione per neonati e bambini fino ai 14 anni, comprende articoli come felpe, leggings e divertenti abiti con cappuccio. La palette comprende i colori pastello, i toni neutri, il nero e il grigio. Il cotone biologico è il materiale principale utilizzato nella collezione. Ma la partnership punta anche a una produzione sempre più green. Che gestisce in maniera differente le risorse idriche e sceglie i propri tessuti tra quelli sostenibili.

Si fa portavoce di una bella notizia Bershka, che riguarda la propria produzione ecologica. Il 13% di tutti i suoi prodotti sono ora ecosostenibili, e conformi allo standard di etichettatura Join Life. Si tratta di uno standard voluto da Inditex (il gruppo di cui il marchio fa parte) per selezionare i capi realizzati con materiali eco. Come cotone organico, poliestere riciclato, TENCEL™Lyocell. Prodotti utilizzando tecnologie rispettose dell’ambiente. E in modo rispettoso del lavoro e dei diritti umani. Eco-fashion che aumenta di collezione in collezione, tra i capi per donna e uomo. Inoltre, il marchio apre alla raccolta di indumenti usati negli store, per ora solo in Spagna. Ciliegina sulla torta, il 92% dei negozi del marchio è già eco-efficiente. E il 100% delle scatole utilizzate per le spedizioni online è costituito da cartone riciclato.

*****AVVISO AI LETTORI******
Segui le news di Stile.it su Twitter e su Facebook
Categorie ModaTag