Pubblicato il

Come rimuovere i segni della lavastoviglie sui bicchieri

I segni della lavastoviglie sono una delle cose più fastidiose di questo comodissimo e funzionale elettrodomestico

segni della lavastoviglie
istockphoto.com

SEGNI DELLA LAVASTOVIGLIE, CHE FASTIDIO

Non lavare piatti, bicchieri e stoviglie a mano è una bella comodità, ma i segni della lavastoviglie sono molto fastidiosi. Alcuni materiali, come il vetro e l’acciaio, possono infatti rimanere macchiati se lavati con questo elettrodomestico. Si tratta di antiestetiche macchie bianche, depositi di calcare che però possiamo eliminare. Ci sono sia dei metodi per eliminare queste macchie, che per prevenirle. Vediamoli nel dettaglio.

COME ELIMINARE I SEGNI DELLA LAVASTOVIGLIE

Come dicevamo, pentole in acciaio e bicchieri sono i più colpiti dai segni della lavastoviglie. Ovviamente, né le une né gli altri vanno trattati con metodi aggressivi come retine e spugne che potrebbero graffiare la superficie. Bisognerà invece utilizzare prodotti specifici o rimedi naturali. Nel primo caso, possiamo servirci di un anticalcare gel o spruzzo da passare con una spugnetta e poi risciacquare. Se non dovesse essere sufficiente o se vogliamo usare rimedi naturali, abbiamo invece altre alternative.

ALTERNATIVE NATURALI PER ELIMINARE I SEGNI DELLA LAVASTOVIGLIE

Immergiamo i bicchieri macchiati in aceto e acqua saponata. L’aceto è acido e quindi ottimo per abbattere il calcare. Basterà mescolare una soluzione di acqua saponata tiepida e aggiungere due tazze di aceto distillato bianco. Dopo 15-30 minuti di ammollo in questa soluzione, strofiniamoli con un panno morbido o una spugna e risciacquiamo. Un altro valido metodo è preparare una pasta di bicarbonato di sodio e aceto bianco. Spalmiamo questa pasta sulle striature bianche e lasciamo riposare per 10-15 minuti per sciogliere il calcare. Quindi puliamo o strofiniamo via con una spugna o un panno e risciacquiamo. Anche strofinare con un vecchio spazzolino da denti un semplice dentifricio bianco sulle macchie darà buoni risultati. O, ancora, inumidire vecchi giornali con acqua o una soluzione di aceto, e strofinare sui segni di calcare.

COME PREVENIRE LE MACCHIE DI CALCARE

Prevenire è meglio che curare, si sa, anche in fatto di pulizia. Ecco perché la lavastoviglie andrebbe tenuta pulita e curata regolarmente. Ad esempio, si dovrebbe sempre controllare la quantità di sale. Sarebbe poi opportuno, almeno una volta al mese, fare un ciclo a vuoto con aceto o un anticalcare specifico.

*****AVVISO AI LETTORI******
Segui le news di Stile.it su Twitter e su Facebook
Categorie CasaTag