Pubblicato il

Se amante deve essere, meglio col baffo!

Sei donne su dieci preferiscono gli uomini con barba e baffi per le loro avventure extraconiugali

uomo con barba, baffo, piercing e tatuaggi
iStock

Uomo barbuto sempre piaciuto, si dice. E lo si ribadisce ancora. Una recente ricerca curata da Gleeden, famoso sito di incontri extraconiugali, ha cercato di capire come i peli possano influire nelle scelte “fedifraghe” della donna. Perché, a quanto pare, a loro l’uomo barbuto piace. Soprattutto a quelle sposate. Secondo il loro sondaggio, infatti, almeno sei donne su dieci hanno scelto un amante con barba e/o baffo.

Da un sondaggio condotto su un campione di circa 6.000 donne europee iscritte alla piattaforma, sembra infatti che il 61% abbia già avuto una scappatella con un uomo con tali caratteristiche. Ma non basta. Perché il 76% delle donne di Gleeden lo include regolarmente nelle proprie fantasie erotiche. Ma cerchiamo di capire cosa spinge le intervistate verso questa scelta.

Il baffo piace, ma perché?

Per il 41% di loro, la barba rende un uomo più virile. E, quindi, più sexy. Il 29% si sente attratta dal lato selvaggio e ribelle. Il 17%, invece, risponde che la “fa sentire protetta”. Mentre l’11%, semplicemente, dichiara che questa “lo differenzia dal mio partner”. Quando alle donne traditrici si chiede se hanno già immaginato di incontrare un uomo con la barba, il 76% risponde affermativamente. E il 61% di loro ammette che quel desiderio si è trasformato in realtà. Insomma, tra un uomo con la barba e uno ben rasato, il 53% delle donne preferisce la prima categoria.

Una spiegazione di questo successo che può essere anche antropologica. Secondo una ricerca condotta dal Dottor Cyril Grueter dell’Università di Western Australia di Perth, infatti, la tanto rinomata barba, all’interno di gruppi complessi di primati, è un chiaro segno distintivo della superiorità maschile all’interno di un insieme sociale fortemente competitivo. “Secondo la nostra ricerca, la decorazione del corpo sembra essere più elaborata all’interno di gruppi sociali maggiormente ampi, (dove segnalare il proprio valore e il proprio status è di grande importanza), e lo stesso potrebbe accadere per gli esseri umani che vivono in grandi società”.

*****AVVISO AI LETTORI******
Segui le news di Stile.it su Twitter e su Facebook
Categorie AmoreTag