Pubblicato il

Come arredare una mini cucina

Si chiama micro living la progettazione di spazi in ambienti abitativi più piccoli: vediamo come applicarlo ad una mini cucina

mini cucina
Courtesy of Habitissimo P.O.

LA MINI CUCINA

Con il costante aumento di monolocali e bilocali, la mini cucina è ormai una realtà sempre più diffusa. Ci sono tantissimi modi interessanti per ottimizzare gli spazi di quest’area così amata della casa. Gli esperti di micro living sono sicuramente i professionisti più indicati per questo scopo. Vediamo allora alcune idee suggerite dagli specialisti di Habitissimo, da cui magari lasciarsi ispirare.

IDEE PER OTTIMIZZARE UNA MINI CUCINA

Quando si tratta di spazi piccoli da organizzare il supporto di un architetto è vivamente consigliato. Saprà infatti disegnare la ridistribuzione dell’ambiente abitativo al fine di renderlo fruibile nel migliore dei modi possibili. Eliminando ostacoli inutili e pesantezze costruttive. Se la superficie a disposizione non è molta, una decisione azzeccata può essere quella di eliminare completamente la cucina tradizionale. Tale stanza sarà integrata all’interno dell’area giorno. Per farlo ci sono diversi modi, c’è chi sceglie di mimetizzarla e nasconderla con la complicità di ante su misura, e chi invece la lascia a vista. In questo caso si può ricorrere a una barra per appendere gli utensili e optare per forno, frigorifero e lavandino metallici. Il vano sottostante al lavello è una perfetta soluzione salvaspazio. Una svolta importante dove il tavolo da pranzo spesso è il ponte tra soggiorno e cucina. Per definire gli spazi il parquet si ferma sulla linea dei mobili della cucina, dove inizia una pavimentazione resistente e impermeabile.

SFRUTTARE LE ALTEZZE

Quando lo spazio è poco, la pratica più comune è quella di sfruttare le altezze, così da creare luoghi per conservare alimenti, utensili e stoviglie. Elettrodomestici a incasso, cassettoni e maniglie dalle linee minimal rendono più semplice l’integrazione con le zone circostanti. La scelta di mobili in legno laccato fa sì che l’arredo sia meno esplicitamente da cucina, e più universale. Così come il gioco di tonalità black & white. Una mini cucina ideata su misura secondo le necessità degli abitanti della casa, che sfrutta fino all’ultimo centimetro utile!

LA MINI CUCINA IN UN ARMADIO O SEPARATO

Se si è costretti ad avere una mini cucina installata in soggiorno, la soluzione migliore sono i blocchi totalmente richiudibili con ante. Elegante e super accessoriata, questo modello di cucina vanta ogni forma di tecnologia all’avanguardia in pochi metri quadrati. Il colore grigio ben si adatta a qualsiasi tipo di scelta d’arredamento.

Se invece desiderate una cucina separata, ma non è possibile a causa della divisione interna degli spazi, non disperate! In questo caso la scelta migliore è fare in modo che la cucina abbia comunque un suo perimetro ben definito. Adesempio creando una separazione netta, come un’isola che ne delimiti l’area. Poi, come già visto, ricorrendo a un cambio di pavimento. Anche nelle pareti è evidente la distinzione, dai muri imbiancati del soggiorno, si passa alle piastrelle in cucina. Si crea così una piccola ed efficiente cucina, con il proprio spazio indipendente.

*****AVVISO AI LETTORI******
Segui le news di Stile.it su Twitter e su Facebook
Categorie CasaTag