Pubblicato il

La depressione autunnale si sconfigge in tavola

Mele, zucche e cavoletti di Bruxelles sono solo alcuni degli alimenti in grado di migliorare i disturbi dell’umore tipici di stagione

depressione stagionale
Courtesy of©yaruta/iStock

Con l’arrivo dell’autunno le giornate diventano più corte e fredde. Al fine di tenere testa a questo cambiamento, non bisogna soltanto rivedere il proprio guardaroba. Anche l’alimentazione necessita di qualche piccolo ritocco. Ebbene sì, a partire dalla tavola sarebbe possibile migliorare il proprio umore. Stando a quanto si legge sul Daily Mail, infatti, circa il 4-6% delle persone soffre della cosiddetta depressione stagionale.

Depressione stagionale, combattila in tavola

Secondo la dietista, nonché blogger, Abbey Sharpe (Abbey’s Kitchen) bisognerebbe riempire il frigo di cibi specifici, ovviamente salutari, come la zucca. Nei semi, infatti, vi è una notevole concentrazione di triptofano, un aminoacido essenziale precursore della seratonina, sostanza che ha un ruolo cruciale nella trasmissione degli impulsi nervosi. Aiuta quindi a favorire il benessere mentale.

Ottima soprattutto la variante butternut.

“E’ ricca di betacarotene, vitamina C e vitamina E. Può dunque attenuare l’ansia così come la depressione” – ha spiegato Abbey.

Anche la zucca acorn (molto popolari negli Stati Uniti) non è da sottovalutare. Il motivo? Protegge corpo e cervello dallinvecchiamento.E’ una delle migliori fonti di betacarotene, un antiossidante che protegge le nostre cellule e il DNA dai danni. Contiene anche magnesio, minerale che svolge un’azione antidepressiva” – ha spiegato Abbey.

Una mela al giorno… contro il morbo di Alzheimer

Una mela al giorno, lo sappiamo tutti, leva il medico di torno. E non solo. Questo frutto, a basso contenuto calorico, contiene fibre, potassio e vitamine A, B, E e K ma anche acetilcolina, un neurotrasmettitore che può proteggere il cervello dal declino mentale. “Le mele sono una preziosa fonte di antiossidanti: esercitano un’azione protettiva che aiuta a contrastare alcuni disturbi neurologici come il morbo di Alzheimer” – ha ricordato Abbey.

LEGGI ANCHE PERCHE LA DIETA VA KO (La Stampa TuttoSalute)

Cavoletti di Bruxelles, addio depressione

Decisamente preziosi anche i cavoletti di Bruxelles che contengono un polifenolo noto come kaempferolo che, a quanto pare, tra i suoi innumerevoli benefici, ha anche un effetto antidepressivo.

Tra le spezie, ottima la curcuma, è ricca di antiossidanti: può avere effetti anti-infiammatori preziosi. “La curcumina che si trova nella curcuma, ad esempio, può aiutare a prevenire i problemi di memoria” – ha svelato Abbey. Infine ci sono loro, le patate dolci: contengono infatti preziosi antiossidanti utili al fine di migliorare l’umore.

*****AVVISO AI LETTORI******
Segui le news di Stile.it su Twitter e su Facebook
Categorie BeautyTag