Pubblicato il

Preservare l’albero di Natale dagli attacchi del gatto

Se avete un animale domestico dovrete pensare alla sua salute e a preservare l’albero di Natale prima di realizzarlo

attacchi del gatto
istockphoto.com

ATTACCHI DEL GATTO ALL’ALBERO DI NATALE

Gli attacchi del gatto ad un albero di Natale addobbato e scintillante sono una delle cose più frequenti. Chi possiede animali domestici dovrebbe saperlo. In particolar modo i felini, che amano giocare con le palline, saranno inevitabilmente attratti anche da quelle natalizie. Prima di addobbare il nostro fantastico abete, sarà quindi bene pensare a renderlo sicuro per sé e per il nostro amico gatto.

ATTENZIONE AGLI ATTACCHI DEL GATTO!

Sicuramente aver addobbato un albero e vederlo distrutto dal gatto non è piacevole. Ma prima ancora che preservare la bellezza dell’albero, bisogna preservare la salute del nostro gatto. Se infatti un grosso abete dovesse cadere su un piccolo gatto, potrebbe ferirlo. E se un gatto si scaglia contro un abete poco stabile, è probabile che questo accada. Il consiglio è quindi quello di fissare l’abete al meglio. Assicuriamoci che sia stabile e ben piantato nell’eventuale vaso che lo contiene. In alcuni casi si possono utilizzare ganci per fissarlo alla parete o al soffitto. Anche del filo da pesca può essere una buona soluzione, discreto perché invisibile.

COME PRESERVARE LA SALUTE DEL GATTO

Oltre alla stabilità dell’albero, bisogna fare attenzione ad altri aspetti molto delicati. Gli abeti prodotti appositamente per il periodo natalizio, tendono a trasportare molte sostanze chimiche negli aghi. Non sono tanto gli aghi che i gatti tendono a mangiare, ma l’acqua in cui si trova l’albero e in cui cadono gli aghi tossici. I gatti cercheranno di bere da quest’acqua, quindi bisogna fare in modo che ciò non accada. Gli aghi di pino in sé non sono tossici e in generale i gatti non cercheranno di mangiarli. Ma c’è il pericolo che un ago di pino possa rimanere incastrato nell’intestino di un gatto e causare una foratura, irritazione o blocco. Quindi se temiamo che il nostro gatto possa mangiarli, sarà meglio orientarci su un abete artificiale.

COME PRESERVARE LE DECORAZIONI DAGLI ATTACCHI DEL GATTO

Da ultimo, vi diamo qualche consiglio per salvaguardare le decorazioni dell’albero di Natale. Una buona tattica è di mettere l’albero in casa qualche giorno prima di decorarlo e osservare come si comporta il gatto. Se non attira più di tanto la sua attenzione, potremo addobbarlo dopo qualche giorno con decorazioni scintillanti. Magari applichiamo prima quelle più resistenti e poi quelle delicate, solo se il gatto non mostra interesse. Se invece il nostro caro amico è immediatamente incuriosito dal nuovo elemento in casa e non smette di stuzzicarlo, sarà meglio limitare le decorazioni a palline molto resistenti e oggetti dalle forme e materiali non pericolosi per il gatto.

*****AVVISO AI LETTORI******
Segui le news di Stile.it su Twitter e su Facebook
Categorie CasaTag