Pubblicato il

TripBarometer, cosa cambia in fatto di viaggi

Come sono cambiate le abitudini dei viaggiatori italiani e stranieri per ricercare e prenotare i propri viaggi

TripBarometer, ricerche di viaggio on line
©iStockphoto

Sono state svelate nuove informazioni che riguardano sia viaggiatori italiani che stranieri in fatto di ricerche e prenotazioni di viaggi: grazie al TripBarometer promosso da TripAdvisor, il sito di viaggi più grande del mondo. Che ha subito evidenziato il fattore spesa. Gli italiani hanno messo mano a 1.491 euro per il loro ultimo viaggio. Meno della metà della spesa dei viaggiatori internazionali che hanno visitato l’Italia, con 3.134 euro.

Qualche idea di viaggio

La ricerca del TripBarometer

Lo studio TripBarometer di TripAdvisor è basato su un sondaggio online condotto su un totale di 23.198 interviste. Che sono state finalizzate in 7 continenti. Compresi 1.221 stranieri che hanno viaggiato in Italia e 797 viaggiatori italiani. Il report offre una panoramica, unica e dettagliata, dei trend e comportamenti globali di viaggio. Ma anche del ruolo di TripAdvisor all’interno del processo di viaggio.

15,90€
17,99
disponibile
1 nuovo da 15,90€
Amazon.it
Spedizione gratuita
Ultimo aggiornamento il 5 Settembre 2020 4:39

Il trend che seguono i viaggiatori

A indurre i viaggiatori a pensare al loro prossimo viaggio è soprattutto la pianificazione delle vacanze abituali durante l’anno. A seguire le raccomandazioni personali e i suggerimenti dati proprio da TripAdvisor. I media ricoprono un ruolo importante per gli italiani. Che sono il doppio più propensi a prendere ispirazione da articoli di giornale rispetto agli stranieri che viaggiano in Italia. Quasi 7 italiani su 10 e due terzi dei viaggiatori stranieri in Italia, pari al 64%, visitano regolarmente TripAdvisor. Senza, però, avere ancora in mente alcun viaggio. E circa la metà degli italiani e dei visitatori dell’Italia sono ispirati da TripAdvisor nella scelta di una destinazione. In ogni caso, TripAdvisor è la fonte di ispirazione più utilizzata dal 40% degli italiani. E dal 51% dei viaggiatori in Italia.

Le tipologie di viaggio più gettonate secondo il TripBarometer

I 3 motivi più comuni dietro la scelta di una destinazione sono sperimentare la cultura, trovare alloggi a buon prezzo e uscire dai soliti percorsi turistici. A livello mondiale quasi un viaggiatore su 4 sceglie la propria destinazione in base al clima. Ma questo fattore è meno influente sia per gli stranieri che visitano l’Italia sia per gli italiani che organizzano un viaggio. Le due tipologie di viaggio preferite dagli italiani sono visitare una città (39%) e le vacanze al mare (27%). Gli stranieri sono in media più propensi a visitare l’Italia per le sue città (43%) ma meno per le sue spiagge (20%).

Ricerca e prenotazione

La maggioranza dei viaggiatori da e sull’Italia ricerca generalmente le attrazioni e i ristoranti di una destinazione prima di visitarla. Ma le attività iniziali più popolari nell’organizzazione delle vacanze sono la ricerca dei trasporti per raggiungere la destinazione e la comparazione delle varie opzioni. La posizione è il fattore più importante nella scelta dell’alloggio, seguita dalle tariffe e dai punteggi sui siti. Per quanto riguarda le attrazioni, il 33% degli italiani e il 32% dei viaggiatori che visitano l’Italia le prenotano prima di partire. Le due ragioni principali per cui lo fanno sono la tranquillità una volta in vacanza ed evitare le code per risparmiare tempo.

Stile.it sceglie e raccomanda in maniera indipendente prodotti e servizi che si possono acquistare online. Ogni volta che viene fatto un acquisto attraverso uno dei link presenti nel testo, Stile.it riceve una commissione senza alcuna variazione del prezzo finale.
Categorie ViaggiTag