Pubblicato il

La prima impressione? Ci si gioca tutto in 15 secondi

Il primo incontro non perdona: per colpire positivamente qualcuno è preferibile la stretta di mano al bacio. Occhio anche alla postura

fare colpo
courtesy-of©djiledesign/iStock

Come si dice, a volte la prima impressione è quella che conta. E’ dunque possibile fare colpo al primo incontro? Ebbene sì, stando a quanto riporta il Daily Mail basterebbero 15 secondi al fine di impressionare, positivamente, il proprio interlocutore.

Per fare colpo bastano 15 secondi

Secondo Grazina Fechner, analista comportamentale ed esperta di linguaggio del corpo, apparire interessanti agli occhi degli estranei e più facile di quanto si possa pensare. In primis bisogna chiedersi il motivo per cui le persone dovrebbero ascoltarci.

 “In soli 15-30 secondi la persona con cui si ha a che fare deciderà se ascoltarti o meno. Bisogna dunque giocare bene le proprie carte: come? Modulando il tono di voce, adottando una corretta dizione e ancora sfoggiando un bel sorriso: in poche parole bisogna essere coinvolgenti”- ha precisato la Fechner durante un’apparizione al The Morning Show.

Inoltre, per colpire positivamente qualcuno, bisognerebbe stabilire un contatto visivo ed evitare di baciarsi o abbracciarsi durante il primo incontro. Questo tipo di contatto potrebbe mettere a disagio il proprio interlocutore.

“Non dovete correre da qualcuno e baciarlo se non lo vuole. Al tempo stesso non dovete essere così distanti che, per salutarlo, siete costretti ad alzare la voce” – ha precisato la Fechner.

Comunicazione e relazioni vincenti. Elementi essenziali per una buona prima impressione
Comunicazione e relazioni vincenti. Elementi essenziali per una buona prima impressione
Prezzo: EUR 10,00


L’interlocutore è come un amico

L’esperta, inoltre, ha spiegato che il vero segreto sta nel trattare la persona che si ha davanti come se fosse un amico: “La gente ama chiacchierare di se stessa così nel momento in cui si è impegnati in una conversazione è saggio spostare il focus su di loro” – ha detto. La Fechner ha inoltre aggiunto che è importante vestirsi in maniera adeguata ergo è preferibile indossare qualcosa che metta a proprio agio. “Sentiti a tuo agio con quello che indossi: così facendo trasuderai sicurezza” – ha detto.

Mai sottovalutare l’importanza della postura

Il corpo, spesso, parla più di mille parole. Secondo l’esperta di galateo Anna Musson, è meglio prepararsi mentalmente prima di incontrare qualcuno per la prima volta. “Decidi in anticipo di assumere una posizione aperta, il che significa alzarsi in piedi e non tenere le braccia conserte” – ha spiegato.

 Meglio evitare, invece, di incrociare le gambe o aggrottare le sopracciglia. Secondo la Musson infatti, sebbene sia facile trasformare una buona impressione in una cattiva, è molto difficile il contrario.

Per quel che concerne i saluti, a suo avviso la prima regola per fare colpo è quella di alzarsi in piedi all’arrivo del proprio interlocuotre, se si è seduti, in segno di rispetto. “Negli incontri di lavoro il saluto dovrebbe sempre essere una stretta di mano, a meno che non si tratti di un lavoro meno formale. E’ bene dunque regolarsi in base al contesto” – ha detto. Inoltre, quando si saluta qualcuno, sarebbe opportuno togliersi gli occhiali da sole così come gli auricolari. Anche il telefono dovrebbe essere messo da parte: è segno di rispetto e interesse.

Auricolari senza fili, i modelli migliori

Stile.it sceglie e raccomanda in maniera indipendente prodotti e servizi che si possono acquistare online. Ogni volta che viene fatto un acquisto attraverso uno dei link presenti nel testo, Stile.it riceve una commissione senza alcuna variazione del prezzo finale.
Categorie PeopleTag