Pubblicato il

I colori abbinati nel modo giusto fanno la differenza

I colori abbinati nel modo corretto nell’architettura d’interni e nell’arredamento della casa sono fondamentali

colori abbinati
istockphoto.com

COLORI ABBINATI NEL MODO GIUSTO

Sicuramente non c’è una formula magica o una regola fissa, ma i colori abbinati nel modo giusto fanno la differenza. Arredare e scegliere le tonalità di mobili e pareti nella nostra casa in modo intelligente è importantissimo. Per Catherine Filoche, la stilista colorista di Dulux Valentine, il modo più semplice è quello di trarre ispirazione dalle immagini che ci piacciono. Tutti devono fidarsi della propria sensibilità, ma ci sono alcune insidie da evitare.

29,00€
29,70
disponibile
2 nuovo da 29,00€
Amazon.it
Spedizione gratuita
Ultimo aggiornamento il 10 Settembre 2019 19:57

COME SCEGLIERE I COLORI

Quando iniziamo a dipingere, il primo test è la scelta dei colori. L’esperta Isabelle Rebotier ha dato la sua opinione alla rivista online Le Figaro. “Scegliere i colori, è una questione di sensazioni, emozioni, sensibilità. Tutto è possibile.” Secondo la consulente di colore nel negozio di Ressource, avenue du Maine a Parigi: “Non ci sono davvero suggerimenti.” La miscelazione dei colori crea anche un’atmosfera. E quelli che scegliamo per la nostra casa, li vedremo tutti i giorni. Un naturale con un pastello (un blush per esempio) creerà un’atmosfera rilassante. Al contrario, un colore naturale con una tonalità come arancia rossa, porterà dinamismo. Dipende tutto da cosa si vuole respirare in casa.

CONSIGLI PER SCEGLIERE COLORI ABBINATI IN MODO CORRETTO

Ci sono comunque dei consigli generici per scegliere i colori abbinati nel modo giusto. In primo luogo, è consigliabile limitarsi a non più di tre colori nella stessa stanza. Andando oltre, si rischia una cacofonia colorimetrica. Ovviamente si può essere anche soddisfatti con due sole tonalità. Se temiamo di sbagliare nella scelta dei colori abbinati, associamo almeno un neutro (una sabbia, un lino o naturale). Per sposare i colori, è necessario prendere in considerazione anche il resto della decorazione. Come, ad esempio, piastrelle e pavimenti.

LE TENDENZE

Per molto tempo è stato consigliabile combinare colori complementari come viola e giallo o arancio e blu.” Ricorda Catherine Filoche. Ma la tendenza attuale va più alle sfumature delicate e alle associazioni naturali. E’ consigliabile fare associazioni armoniose.

Se scegliamo due tonalità è sconsigliato usarle 50/50: appiattisce lo spazio. Meglio optare per un mix 2/3 e 1/3. Optiamo per un colore dominante e un colore secondario. Se iniziamo con 3 sfumature, la terza sarà un colore specifico che ad esempio metteremo su un mobile, un caminetto o una testiera.

GLI ERRORI DA NON COMMETTERE

L’errore del principiante è di limitarsi al pantonier. Niente è più versatile di un colore. E a fortiori un’associazione di colori. Una tonalità cambia a seconda della luce, l’esposizione della stanza e cambia durante il giorno. Non esitiamo a comprare campioni di dimensioni per testare sul posto dipingendo su un piccolo pezzo di muro o su un foglio di carta posizionato sulla superficie da verniciare.

In una stanza, non sono solo le pareti a dare il tono. “Ci sono anche elementi esistenti come parquet, mobili, tende“, ricorda Isabelle Rebotier di Ressource. Dobbiamo tenerne conto e possibilmente cambiarli in modo che si sposino con il nuovo aspetto della stanza.

Ultimo aggiornamento il 10 Settembre 2019 19:57
Stile.it sceglie e raccomanda in maniera indipendente prodotti e servizi che si possono acquistare online. Ogni volta che viene fatto un acquisto attraverso uno dei link presenti nel testo, Stile.it riceve una commissione senza alcuna variazione del prezzo finale.
Categorie CasaTag