Pubblicato il

Ricetta: uovo al cioccolato decorato ai frutti di bosco

Se avete voglia di mettervi alla prova, ecco la ricetta di Alberto Simionato, maître chocolatier, docente di Chocolate Academy Center Milano

Uovo al cioccolato di Alberto Simionato
@M.Cavalleri1

L’INGREDIENTE DELL’UOVO AL CIOCCOLATO – Il cioccolato ha proprietà antistress, antinfiammatorie, anticoagulanti, energizzanti. Ma apporta benefici anche per il fegato. E combatte perfino il colesterolo. Il cioccolato, il “cibo degli dei”, fa davvero bene. Secondo i risultati di vari studi clinici pubblicati negli ultimi 6 anni, il consumo di cacao e di cioccolato risulta associato a effetti positivi per la pressione sanguigna, i livelli di colesterolo e la salute delle arterie.

LA RICETTA – Uovo al cioccolato decorato ai frutti di bosco

LA DIFFICOLTA’ medio-alta

INGREDIENTI – 200 gr di cioccolato al latte (consigliato Alunga, Cacao Barry), 140gr cioccolato fondente (consigliato Ocoa, Cacao Barry), dai 50ai 150 gr frutta secca a seconda del tipo scelto.

TEMPI DI PREPARAZIONE: 80 minuti

Lo svolgimento dell’uovo al cioccolato

Per temperare il cioccolato tritare finemente il cioccolato e scioglierne i 2/3 in microonde o a bagnomaria, portandolo a 45°C. Unire gradualmente al cioccolato sciolto il cioccolato tritato e mescolare vigorosamente fino ad abbassare la temperatura a 30°C per il cioccolato fondente e a 28°C per quello bianco. Qualora restassero dei piccoli pezzetti di cioccolato non sciolti, velocizzare l’operazione con un frullatore ad immersione.

Procedimento per colatura e realizzazione uovo – Una volta ottenuto il cioccolato temperato, posizionare sul fondo di una metà dello stampo di un uovo i lamponi disidratati (o altra frutta secca a piacere). Disposti in modo tale che, una volta montato l’uovo, si trovino ben centrati. Riempire un sac à poche con il cioccolato temperato e creare un foro piccolo sulla punta. Andare a fissare con il cioccolato i lamponi sullo stampo. Lasciare indurire il cioccolato in un luogo fresco (16 °C) per 2 minuti, fino a che toccandolo non si attacchi più alle dita.

Colare poi nello stampo il cioccolato temperato e roteare l’uovo fino a che lo stampo sarà uniformemente ricoperto di cioccolato. Capovolgere poi lo stampo sotto sopra così che il cioccolato in eccesso coli via. Non appena il cioccolato sarà un po’ indurito, raschiare via i bordi irregolari utilizzando un raschietto.

Il guscio in cioccolato dovrà essere spesso almeno 4 mm, così da dare una certa rigidità all’uovo. Qualora il guscio dovesse essere troppo sottile, ripetere l’operazione colando altro cioccolato temperando. Nel colare più strati di cioccolato non attendere troppo tra una colata e l’altra: il cioccolato dello strato precedente non deve essere solido, ma neanche colare. Ripetere il procedimento e nella seconda metà di uovo. Lasciar indurire le due metà a 16°C per una notte.

Il giorno dopo staccarle delicatamente dagli stampi. Scaldare una superficie piana (il fondo di una pentola o una teglia da forno). Passare i bordi delle due uova sulla superficie piana così che il cioccolato si fonda un pochino e faccia da collante per i due gusci. Inserire la sorpresa. Far combaciare alla perfezione le due metà. Lasciar indurire la giuntura.

La firma della ricetta

Finalmente arriva la Pasqua con le sue uova al cioccolato. E i dilemmi di sempre si ripropongono: bianco o nero, sorpresa o senza, piccolo o grande, artigianale o “industriale”? Se avete voglia di mettervi alla prova, vi abbiamo proposto uno spunto molto interessante. Quello di Alberto Simionato, maître chocolatier, docente di Chocolate Academy Center Milano, che ama particolarmente i soggetti dedicati alla Pasqua. Infatti ha realizzato delle vere e proprie collezioni di mini sculture in cioccolato con forme sferiche e ovoidali, dando vita a simpatici personaggi di fantasia adatti al pubblico dei più piccini.

A proposito di cioccolato, segui i suggerimenti di Consigli.it

22,98€
disponibile
1 nuovo da 22,98€
Amazon.it
Spedizione gratuita
Ultimo aggiornamento il 11 Agosto 2019 4:45
*****AVVISO AI LETTORI******
Segui le news di Stile.it su Twitter e su Facebook
Categorie FoodTag