Pubblicato il

Salone del Mobile – Tutto il “glam” della settimana

Ultime ore per la 58esima edizione del Salone del Mobile di Milano, la più importante esposizione internazionale di arredo e design…

Canada Goose
Canada Goose

Ultime ore per la 58esima edizione del Salone del Mobile, la più importante esposizione internazionale di arredo e design, in corso sino al 14 aprile a Milano. Ecco gli appuntamenti più glam dei dieci giorni, tra moda, architettura e ospiti internazionali.

L’installazione della Fondazione Nicola Trussardi

Fondazione Nicola Trussardi
Fondazione Nicola Trussardi

La Fondazione Nicola Trussardi ha presentato A Friend, un’imponente installazione concepita appositamente per i due caselli daziari di Porta Venezia dall’artista ghanese Ibrahim Mahama (Tamale, Ghana, 1987). A cura di Massimiliano Gioni. L’installazione è realizzata in occasione dell’Art Week milanese, coordinata dal Comune di Milano.

Mirabello Carrara presenta Roberto Cavalli Home Linen

Cavalli
Cavalli

Bagliori metallici e toni vibranti, per un effetto “shine”. In occasione del Salone del Mobile, Mirabello Carrara ha mostrato le nuove proposte Roberto Cavalli Home Linen, racchiuse in una capsule collection che vede protagonista un design animalier fuori dagli schemi, molto chic e garbato. Emblema di peccaminosa tentazione, il serpente seduce con il disegno “Flakes”, in cui la proposta del pattern è illuminata da tocchi color platino.

50 Words For Rain per Canada Goose

Canada Goose
Canada Goose

Canada Goose ha invitato i visitatori del Fuorisalone di Milano ad immergere i loro sensi in una mostra ispirata agli elementi. A partire dal vernissage, che ha visto anche la partecipazione di Greta Scarano e Saul Nanni, l’installazione “50 Words For Rain” é aperta al pubblico fino al 14 aprile in un’inedita location del Tortona District in Via Savona 37. L’esposizione è composta da Kanji giapponesi, creati con inchiostro reattivo all’acqua, simboli che rappresentano ognuna delle 50 parole che nella lingua asiatica descrivono la pioggia. Per lo sviluppo di “50 Words for Rain” Canada Goose ha collaborato con l’acoustic designer giapponese Kouichi Okamoto.

Tecnografica e l’universo

Inspired by the Universe
Inspired by the Universe

Tecnografica, invece, si è presentata con uno scenografico spazio collettivo di 100 mq situato presso il Padiglione 24, Stand A01, nell’area tematica S. Project, nuova modalità espositiva multisettoriale che arricchisce l’evento milanese. “Inspired by the Universe” è il fil rouge del suo concept. Protagonisti dell’evento i pannelli decorativi in pietre naturali ispirati ai colori dell’Universo dell’esclusiva collezione Infinity Gems. Grazie al nuovo supporto grafico Décora Led. Privo di cornice e dallo spessore ridotto, Dècora Led è stato progettato per l’illuminazione delle grafiche attraverso la tecnologia LED.

La texture di Melissa

Melissa_Campana Crochet
Melissa_Campana Crochet

Melissa, invece, ha presentato un’installazione artistica che celebra la partnership con i fratelli Campana, Fernando e Humberto. E che ha raggiunto l’importante traguardo dei 15 anni di collaborazione. Traendo ispirazione dalle tecniche crochet, il duo di designer ha sviluppato una texture intricata e leggera che si combina alla perfezione con la tecnologia unica di Melissa e la sua materia prima. Ossia la plastica. Melissa ha scelto di essere presente nel cuore pulsante del Brera Design District presso Via Palermo 1. L’installazione è creata dai Fratelli Campana in collaborazione con l’ONG brasiliana Projeto Arrastão.

Il glam della Hollywood anni ‘40 secondo Badgley Mischka Home

Mark Badgley e James Mischka
Mark Badgley e James Mischka

Mark Badgley e James Mischka, due tra i nomi più famosi della Moda Americana, sono presenti al Salone del Mobile di Milano con la linea Badgley Mischka Home. Si tratta di una serie di collezioni di arredi ispirate al glamour della Hollywood anni ‘40, della California e dei loro capi da red carpet. Protagonista del padiglione Luxury è la collezione Marmont. Questa prende ispirazione da uno degli hotel più famosi del mondo lo Chateau Marmont di Hollywood.

Il food de Il Palato Italiano

Filippo Sinisgalli_Dattitempo_1
Filippo Sinisgalli_Dattitempo_1

Negli spazi verdi di Materials Village è stato allestito Dattitempo, il temporary food de Il Palato Italiano, realtà impegnata nella valorizzazione e nella divulgazione dell’arte culinaria italiana. Il food-concept è guidato da Filippo Sinisgalli, executive chef de Il Palato italiano, già stella Michelin al MezzoSoldo in Val Rendena (TN). Lui, con la sua brigata, cura la proposta enogastronomica dell’hub di Material ConneXion. Quello dedicato ai materiali, alle nuove tecnologie e alla sostenibilità.

*****AVVISO AI LETTORI******
Segui le news di Stile.it su Twitter e su Facebook
Categorie PeopleTag