Pubblicato il

Malessere maschile, i segnali da non ignorare

La perdita di appetito e la difficoltà a dormire potrebbero preannunciare dei problemi di salute mentale

malessere maschile
Courtesy of©Juanmonino/iStock

Molto spesso si sente parlare di depressione femminile, soprattutto a seguito di una gravidanza. In realtà parliamo di una patologia che non fa sconti a nessuno. Come capire, ad esempio, quando il proprio lui è in difficoltà? Il malessere maschile non sempre è facile da riconoscere. Ci sono però dei segni premonitori che annunciano il problema, tra cui una particolare irritabilità, la perdita di appetito e la difficoltà a dormire. Alla comparsa di questi segnali di allarme bisognerebbe intervenire. Mai sottovalutarli.

Malessere maschile, come riconoscerlo

Ad affrontare l’argomento è stato il Daily Mail che, rivolgendosi al Dottor Mark Winwood, psicologo nonché direttore dei servizi psicologici preso l’AXA PPP healthcare, ha fornito indicazioni utili al fine di capire come gestire la situazione. A suo dire, infatti, potrebbe accadere che il proprio partner/marito assuma dei comportamenti anomali: “Potrebbe perdere l’appetito, mancare di energia e lottare per dormire o dormire troppo. In parte a causa di ciò, potrebbe avere difficoltà a concentrarsi, comportarsi in modo irrequieto o nervoso. Così come mostrare profonda tristezza o disperazione e alludere a pensieri suicidi. O ancora adottare abitudini malsane, come cadere nel vortice di alcool o fumo” – ha spiegato lo psicologo.

I problemi possono essere sia fisici che mentali

Queste sono solo alcune delle possibilità. “Oltre agli effetti collaterali emotivi, la malattia mentale può manifestarsi fisicamente, sotto forma di mal di testa, problemi digestivi e disagio” – ha poi aggiunto l’esperto. Molto spesso però chi è affetto da tale patologia non lo ammette facilmente e, ovviamente, non intende affrontare il problema. Come comportarsi, in tali casi, per aiutarli? È bene instaurare un dialogo aperto e rilassato. Se la persona bisognosa è ricettiva e disposta a parlare di come si sente, non resta che ascoltarla per poi rassicurala. Basta dargli spazio ed essere disponibili.

Penso, dunque mi sento meglio. Esercizi cognitivi per problemi di ansia, depressione, colpa, vergogna e rabbia
Penso, dunque mi sento meglio. Esercizi cognitivi per problemi di ansia, depressione, colpa, vergogna e rabbia
Prezzo: EUR 18,27
Stai risparmiando: EUR 3,23!


Il supporto è sempre la migliore medicina

Stare con qualcuno che ha problemi di salute mentale può essere frustrante, ma cerca di non aumentare inavvertitamente il loro senso di isolamento sfogando le tue stesse frustrazioni.” Come? Saper ascoltare, a volte, è la migliore delle medicine per gestire il malessere maschile: “Mostra il tuo sostegno e ricordagli che la situazione migliorerà. Molte persone vogliono avere la possibilità di parlare ma non vogliono sovraccaricare nessuno. Dimostra solo che ti interessa” – ha rivelato il Dott. Winwood.

Vuoi rilassare mente e  fisico? Prova con lo yoga

Ovviamente il tutto può mettere a dura prova il proprio equilibrio. In tali casi è bene prendersi del tempo per se stessi e fare tesoro del supporto offerto da colleghi, amici e parenti. Continuare a fare rete alimentando i propri legami può aiutare a gestire la situazione con lo spirito giusto.

Stile.it sceglie e raccomanda in maniera indipendente prodotti e servizi che si possono acquistare online. Ogni volta che viene fatto un acquisto attraverso uno dei link presenti nel testo, Stile.it riceve una commissione senza alcuna variazione del prezzo finale.
Categorie PeopleTag