Pubblicato il

Samosa, snack speziato e goloso

I popolari snack indiani si possono preparare facilmente a casa

samosa
istockphotos

La samosa è un popolarissimo snack indiano, che nel subcontinente si può acquistare e gustare letteralmente ovunque, e a qualsiasi ora del giorno. In verità esiste un po’ in tutta l’Asia e in molti paesi Africani, con qualche variazione a seconda delle risorse locali, ma in generale si tratta sempre di fagottini ripieni di forma triangolare. Essendo un cibo così diffuso, non esiste una ricetta univoca, ma ve ne vogliamo proporre una versione ‘classica’: samosa di patate e piselli. Si tratta di una ricetta naturalmente vegan: una pasta croccante ripiena di verdura e spezie.

Ultimo aggiornamento il 17 Luglio 2019 2:46

Samosa, come si preparano

Ingredienti per la pasta (per 8 samosa):

250 gr di farina 00
100 ml di acqua
1/2 cucchiaino di sale fino
50 ml di olio di semi

Per il ripieno:

300 gr di patate
100 gr di piselli
1 pezzo di zenzero fresco (1 cm circa)
1 spicchio d’aglio
1/ cucchiaio di peperoncino in polvere
1 cucchiaino di cumino in polvere
½ cucchiaino di garam masala
½ cucchino di coriandolo in polvere
4 baccelli di cardamomo
un ciuffetto di menta fresca e di coriandolo fresco

11,95€
disponibile
1 nuovo da 11,95€
Amazon.it
Spedizione gratuita
Ultimo aggiornamento il 17 Luglio 2019 2:46

Procedimento

Per prima cosa, mettete a lessare le patate. Nel frattempo preparate l’impasto mettendo in una ciotola la farina, il sale e l’olio. Lavorate bene con le dita fino a che otterrete una consistenza sabbiosa. Solo a questo punto, unite l’acqua – vi sembrerà poca, ma non cedete alla tentazione di aggiungerne: solo così la pasta delle samosa diventerà croccante. Lavorate l’impasto che dovrà risultare piuttosto duro, e lasciatelo riposare 2 ore (1 come minimo) coperto da un canovaccio.

Nel frattempo preparate il ripieno: le patate che avrete precedentemente lessato andranno sbucciate e schiacciate grossolanamente. In una padella unta di olio vegetale mettete a soffriggere le spezie in polvere, lo zenzero e l’aglio ridotti in poltiglia. Togliete i semini dal baccello di cardamomo, pestateli e uniteli al soffritto. Una volta che l’aroma delle spezie si sarà sprigionato, unite i piselli. Pestate (o frullate) la menta e il coriandolo, e uniteli al soffritto con le spezie e i piselli. Aggiungete quindi le patate. Fate cuocere una decina di minuti e lasciate raffreddare (aggiustate di sale a piacere).

Mentre il ripieno raffredda, prendete l’impasto e lavoratelo ancora qualche minuto per ammorbidirlo, quindi dividetelo in 4 panetti, che lavorerete con le mani a loro volta. Stendete con il mattarello un panetto alla volta, dandogli una forma oblunga. Tagliate a metà nel senso della lunghezza l’impasto steso, che sarà quindi un ‘triangolo’ o una sorta di ‘U’. Bagnate con dell’acqua il lato corto, quindi tenendolo tra le mani chiudetelo piegandolo su se stesso: otterrete un cono, con una parte di impasto in eccesso. Riempitelo con le verdure, quindi piegate l’impasto avanzato e chiudete il triangolo che risulterà ‘panciuto’. Se non vi riesce questo passaggio, chiudete semplicemente i fogli di pasta a triangolo.

Ora le samosa andranno fritte in olio di semi e servite una volta intiepidite.

*****AVVISO AI LETTORI******
Segui le news di Stile.it su Twitter e su Facebook
Categorie FoodTag