Pubblicato il

Pulire casa, quattro posti che si dimenticano

Quando si finiscono le pulizie magari si è soddisfatti, ma probabilmente si è dimenticato di pulire qualcosa…

Pulire casa
iStock

Primavera non significa solo picnic e passeggiate, ma anche pulizie. E quando si inizia a pulire casa, è facile dimenticarsi di prestare attenzione a quattro posti in particolare. Quali? Eccoli!

Sopra il frigorifero

La parte superiore del frigorifero e quella degli armadi da cucina non si mostrano direttamente ai nostri occhi. Ed è proprio lassù che domina la polvere, in grandi quantità. Quindi, bisogna armarsi di paletta e scopa per spazzare via il peggio, quindi passare un panno in microfibra. Buona idea anche pulire le parti superiori degli armadietti con un panno imbevuto di detergente e acqua. Di quelli multiuso.

Ultimo aggiornamento il 14 Maggio 2020 18:45

LEGGI ANCHE Wiseair, una rete di vasi intelligenti per monitorare l’inquinamento urbano

Sotto gli armadietti

Non sempre scopa e aspirapolvere riescono a passare sotto gli armadietti della cucina. Lì sotto si può trovare di tutto: da residui di cibo a batuffoli di polvere. Gli armadietti sopraelevati, in zona cappa, hanno poi residui di olio di cottura o schizzi di sugo. Passare quindi un canovaccio per rimuovere il grosso, quindi usare una spugna imbevuta d’acqua e detergente per eliminare il resto del grasso.

Ultimo aggiornamento il 14 Maggio 2020 18:45

La moquette

Il tappeto sottostante a mobili pesanti, o difficili da spostare, non può essere pulito spesso con l’aspirapolvere. Ciò lo rende un posto attraente per gli insetti. Le larve hanno un grande appetito per le fibre naturali nei tappeti. Dopo aver spostato i mobili da un lato, aspirare accuratamente il tappeto, rilasciando poi alcune gocce di olio essenziale di lavanda, un naturale antitarme. Lasciare asciugare completamente il tappeto prima di riportare i mobili in posizione.

Le tende

Usare la spazzola per tappezzeria dell’aspirapolvere per aspirare le tende. Ovviamente poi vanno sganciate e lavate. A meno che le tende non siano lavabili in lavatrice, immergerle per una notte in acqua fredda, quindi lavarle a mano in acqua tiepida, utilizzando un detergente per tessuti delicati. Poiché può essere difficile strizzare a mano l’acqua da tende di grandi dimensioni, dopo il risciacquo utilizzare la centrifuga a velocità più bassa della lavatrice. Devono essere stirate quando sono ancora leggermente umide.

La pulizia è più efficace se fatta con il vapore

La pulizia a vapore rappresenta una valida alternativa o anche un’aggiunta alla pulizia tradizionale. Il vapore, con il suo elevato potere igienizzante, rende superfluo l’uso di detersivi e detergenti. Quindi col minimo sforzo si raggiunge una pulizia impeccabile facendo attenzione anche all’ambiente e al risparmio in bolletta.
Basta olio di gomito per rimuovere macchie e incrostazioni difficili come quelle di grasso e unto dai filtri della cappa da cucina, o per pulire fughe delle piastrelle, scarichi, box doccia, tende… Basta ai cattivi odori e, soprattutto, ad acari e allergeni.
Insomma l’acquisto di un pulitore o una lavapavimenti è una scelta intelligente e sul mercato ne esistono diverse tipologie e per tutte le tasche, ultraleggeri, maneggevoli e super accessoriati.
Per dire addio al sistema tradizionale di pulizia leggi:

Igiene e pulizia ai massimi livelli col pulitore a vapore
L’alleata ecologica in casa: la lavapavimenti a vapore

Stile.it sceglie e raccomanda in maniera indipendente prodotti e servizi che si possono acquistare online. Ogni volta che viene fatto un acquisto attraverso uno dei link presenti nel testo, Stile.it riceve una commissione senza alcuna variazione del prezzo finale.
Categorie CasaTag