Pubblicato il

Pettegolezzi, quanto tempo perdiamo nel farli

I ricercatori di un’università americana hanno provato a conteggiare quanto tempo al giorno tutti noi dedichiamo ai pettegolezzi

pettegolezzi
iStock

Quanto tempo passiamo a parlare degli altri? Secondo una ricerca, gli americani dedicano 52 minuti al giorno ai pettegolezzi. Un’attività ‘umana’, seppur considerata un comportamento poco morale.

LEGGI ANCHE Bianche e perfette, in Corea del Sud la chirurgia estetica diventa ossessione

Pettegolezzi? Un’ora al giorno

I sociologi vedono il gossip come parte integrante della società. Aiuta a diffondere informazioni, soprattutto attraverso i gruppi, ma non solo. Crea un fronte unito.  La domanda è: quanto tempo passiamo a parlare degli altri? I ricercatori dell’Università della California, Riverside (UC Riverside), hanno provato a calcolarlo. Il risultato, per quel che riguarda gli americani, è 52 minuti. Quasi un’ora dedicata ai pettegolezzi.

Pettegolezzi e reputazione. Parlare degli assenti - Cavazza Nicoletta

8,33
Condizioni del prodotto: Nuovo
Finito: Jun 18, 03:25 CEST

I ricercatori dell’UC Riverside hanno ribaltato alcune ipotesi tradizionali sul gossip nel loro nuovo studio, pubblicato sulla rivista Social Psychological and Personality Science. Il campione è di 467 volontari: tutti hanno spettegolato, ma non nello stesso modo. La stragrande maggioranza dei pettegolezzi riguardava persone che i partecipanti conoscevano, e non  personaggi famosi.

LEGGI ANCHE Monica Bellucci: “Adoro Lelouch. Sul set gli avrei portato anche solo il caffè”

Le donne e i giovani spettegolano di più

Le donne hanno speso un po ‘più di tempo sul gossip rispetto agli uomini. I giovani sono particolarmente inclini a fare commenti negativi. Inoltre, si è scoperto che le persone più povere o meno istruite non spettegolano più delle persone benestanti o istruite.

12,39€
disponibile
5 nuovo da 11,70€
1 usato da 10,50€
Amazon.it
Spedizione gratuita
Ultimo aggiornamento il 19 Agosto 2019 16:25

Tutti noi spettegoliamo, ed è parte della trama della natura umana e della curiosità, e serve anche a uno scopo importante. Precedenti ricerche hanno dimostrato che il modo in cui vediamo e come il nostro cervello percepisce visivamente cambia in base al pettegolezzo che sentiamo. E ha un effetto protettivo, fornendo informazioni su chi è degno di fiducia e su chi potrebbe rappresentare un pericolo per noi. In altre parole, siamo programmati biologicamente per rispondere e usare i pettegolezzi.

*****AVVISO AI LETTORI******
Segui le news di Stile.it su Twitter e su Facebook
Categorie PeopleTag