Pubblicato il

GiocaMI, a Milano arriva il festival del gioco da tavolo

Il 25 maggio si terrà a Milano il festival del gioco da tavolo, per contrastare la dipendenza da web

GiocaMI
iStock

Il 25 maggio si terrà, presso Palazzo Marino a Milano, GiocaMI, il Festival del Gioco da Tavolo. Un’iniziativa davvero importante, che non vuole solo celebrare i giochi da tavolo. Ma intende anche “stimolare la voglia di divertirsi in compagnia per prevenire la dipendenza da web in tutte le sue forme”.

Leggi anche: Gaming, quando i videogiochi aiutano a concentrarsi.

Molti, oggi, crescono con in mano uno smartphone. Uno strumento molto utile per studiare, tenersi in contatto e aggiornarsi. La rete è una fonte inesauribile di informazioni, e dunque non va demonizzata. Allo stesso tempo, gli organizzatori di GiocaMI, la Fondazione G. e D. De Marchi ONLUS, non negano i pericoli insiti nell’uso eccessivo della tecnologia. Casi come quello degli hikikomori, che si isolano dalla società per frequentare solamente il mondo virtuale, fanno riflettere. E hanno spinto alla creazione di questo evento, che si svolge, non a caso, in un cortile. “Dove sono cresciuti tutti i milanesi di una certa età”.

Creatività, socialità e fantasia.

La creatività come socialità, la fantasia come mezzo per stare insieme e condividere, confrontarsi. Ecco il tema centrale della manifestazione, che si svolgerà dalle 10 alle 18 nel cortile di Palazzo Marino, su trenta tavoli dedicati sopra cui “personaggi dello spettacolo, della rete e piccoli milanesi si sfideranno fino all’ultimo minuto in giochi facili e difficili per pensare e per ridere”. Tra gli ospiti della giornata ci saranno Mara Maionchi, il ludologo Oscar Soriano, la giornalista ed esperta di giochi Roberta Scotto e il fondatore di Hikikomori Italia, Marco Crepaldi.

Editrice Giochi- Risiko Gioco di strategia, 6033849
Editrice Giochi- Risiko Gioco di strategia, 6033849
Prezzo: EUR 31,93
Stai risparmiando: EUR 5,06!


Il menù della giornata prevede anche, alle 11, la premiazione del concorso “Una Ludoteca da Sogno” a cui hanno partecipato quarantacinque classi e oltre mille bambini delle scuole medie ed elementari. Alle ore 11:15 ci sarà la tavola rotonda: “Esperienze di una società in gioco” che affronterà le tematiche dell’isolamento sociale e dei rischi connessi all’abuso degli strumenti digitali. E dalle 15 una serie di incontri con professionisti del game designer, esperti ludologi ed appassionati per confrontarsi e rispondere alle domande del pubblico.

Leggi anche: Giochi di società al bar: il fenomeno dilaga.

Stile.it sceglie e raccomanda in maniera indipendente prodotti e servizi che si possono acquistare online. Ogni volta che viene fatto un acquisto attraverso uno dei link presenti nel testo, Stile.it riceve una commissione senza alcuna variazione del prezzo finale.
Categorie Tempo liberoTag