Pubblicato il

Paura degli insetti, cosa fare per non rovinarsi le vacanze

La maggior parte degli italiani teme gli insetti dei paesi più esotici, ecco i dati di una ricerca

paura degli insetti
©iStockphoto

Una recente indagine condotta da Doxa per Rentokil, leader mondiale in servizi di disinfestazione e derattizzazione, afferma che 7 italiani su 10 hanno paura degli insetti dei paesi esotici. Timori che cambiano a seconda dell’età. Non solo, dunque, i disturbi più comuni e tipici delle vacanze d’oltremare come gastroenteriti e intossicazioni alimentari. A preoccupare non poco sono gli incontri ravvicinati con gli insetti.

Paura degli insetti in vacanza, le percentuali

Il 32% degli intervistati ha dichiarato un livello di preoccupazione molto alto. Un dato che si somma al 38% che si dice abbastanza preoccupato. Le donne sono maggiormente sensibili e ansiose su questo aspetto (72%). Il 67% degli uomini teme di imbattersi in insetti dalla specie sconosciuta.

Ultimo aggiornamento il 23 Luglio 2019 7:46

Le categorie 18-24 anni e 25-34 anni mostrano preoccupazione, ma in linea con la media nazionale. Le fasce più mature 45-54 anni e 55-70 anni sono leggermente sopra la media. E mostrano un livello di preoccupazione che raggiunge rispettivamente il 73% e il 74%. Al contrario, gli italiani tra i 35 e i 44 anni sono i meno preoccupati (61%) rispetto alle altre fasce d’età.

Paure giustificate o infondate?

I rischi associati alla possibilità di morsi o punture di insetti sono sempre presenti. In particolare da parte di specie che sono vettori di malattie anche gravi. Come nel caso di alcuni tipi di zanzare o cimici che possono causare patologie come la Febbre Gialla, la Febbre Dengue e la Malattia di Chagas, oltre al più noto Virus Zika. Secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità, si stimano fra i 50 e i 100 milioni di infezioni all’anno per la sola Febbre Dengue. La maggior parte dei casi riscontrati ha sofferto di lievi malori, mentre circa il 5% ha sviluppato una malattia grave con febbre improvvisa.

Cosa fare

Prima di mettersi in viaggio è importante conoscere le caratteristiche del Paese ospitante. E rivolgersi al proprio medico per le eventuali vaccinazioni da eseguire. Infatti, la vaccinazione contro la Febbre Gialla è obbligatoria per l’ingresso in alcuni Paesi, mentre alcune vaccinazioni sono raccomandate dall’OMS per una protezione specifica e altre ancora sono consigliate in situazioni particolari o per alcune categorie di viaggiatori.

È fondamentale valutare comportamenti e soluzioni che possano minimizzare il rischio di punture. Ad esempio assicurandosi di avere sempre con sé repellenti adatti, vestire adeguatamente con pantaloni lunghi e maglie a maniche lunghe e dormire con una zanzariera a copertura del letto. Un’attenzione in più su dove si appoggiano zaini e valigie per evitare, ad esempio, di portare a casa insetti come le cimici dei letti. In qualsiasi caso, pianificando un viaggio vero un paese esotico, il primo passo è sempre informarsi correttamente. Bastano semplici mosse per non aver paura degli insetti e godersi le vacanze.

*****AVVISO AI LETTORI******
Segui le news di Stile.it su Twitter e su Facebook
Categorie ViaggiTag