Pubblicato il

Il lutto porta debiti. Le spese degli italiani per i funerali

Sono molti gli italiani che si indebitano per pagare le cerimonie funebri dei propri cari

funerali

Come se non bastasse il dolore della perdita a rendere i funerali un evento drammatico, ci si mettono anche i debiti a peggiorare la situazione. Emerge infatti da una ricerca che gli italiani spesso si indebitano per pagare le cerimonie: sono 3,2 milioni gli italiani che per sostenere i costi di un funerale hanno dovuto richiedere un prestito. L’indagine è stata realizzata per Facile.it da mUp Research in collaborazione con Norstat su un campione rappresentativo della popolazione nazionale.

Leggi anche: Divorzi, lutti e debiti invecchiano il cervello

Ultimo aggiornamento il 9 Ottobre 2019 7:06

Funerali, come li affrontano (economicamente) gli italiani

Affrontare un lutto è impegnativo non solo in termini emotivi, ma anche economici. Secondo l’indagine la spesa media per i costi di un funerale si aggira intorno ai 3.180 euro. L’8% degli intervistati ha affermato di averne spesi oltre 6.000. La cifra cambia a seconda delle aree geografiche: gli importi più alti sono stati registrati nelle regioni del Nord Ovest, dove in media si sono spesi 3.422 euro. E in quelle del Nord Est (3.298 euro). Cifre più contenute sono state rilevate nel Centro Italia (3.066 euro) e al Meridione (3.026 euro).

13,17€
15,50
disponibile
11 nuovo da 12,63€
Amazon.it
Spedizione gratuita
Ultimo aggiornamento il 9 Ottobre 2019 7:06

Alcuni dati specifici

Nelle regioni del Centro Italia nel 72% dei casi il rito è stato pagato con risparmi personali. Nelle aree del Nord Ovest il 46,3% ha fatto ricorso al denaro lasciato dal defunto.  Mentre nelle regioni del Meridione aree il 16,1% degli intervistati ha ammesso di aver chiesto aiuto ad un terzo per saldare i costi del funerale. Nel 9,6% dei casi sono ricorsi ad una società di credito, nell’8,2% ad un amico o parente. A livello nazionale, a chiedere un finanziamento ad una società di credito sono state in maggioranza le donne (8,5% contro il 6,5% del campione maschile). Mentre se si guarda alla fascia di età sono in particolare i giovani tra i 18 e i 24 anni a dover chiedere un prestito per far fronte alle spese funebri (23,4%). Dati che riflettono la società, con donne e giovani dall’inferiore capacità di acquisto.

Quasi un rispondente su 5 (19,4%) ha scelto di dilazionare il pagamento delle spese funebri. Al Sud e nelle Isole lo hanno fatto il 22,3% degli intervistati. A livello nazionale, il 13,1% è riuscito a saldare in un anno il proprio debito (percentuale che sale al 15,5% al Meridione). Mentre per il 6% degli intervistati sono stati necessari dai 2 ai 5 anni per finire di pagare il conto.

Stile.it sceglie e raccomanda in maniera indipendente prodotti e servizi che si possono acquistare online. Ogni volta che viene fatto un acquisto attraverso uno dei link presenti nel testo, Stile.it riceve una commissione senza alcuna variazione del prezzo finale.
Categorie People