Pubblicato il

Come si conquista in Europa? Cosa cambia…

L’approccio al primo appuntamento in paesi come l’Italia e la Germania, la ricerca

Come si conquista
iStock

Come si conquista in Europa? Quali sono le differenze e quali le similitudini? Pickable, la dating app unica nel suo genere che dà potere alle donne e ne tutela la privacy, ha indagato le principali differenze d’approccio con l’altro sesso tra i diversi paesi europei.

Dall’aperitivo offerto al primo incontro con i genitori, passando per il contatto fisico: tante sono le differenze che contraddistinguono i diversi paesi del mondo quando si tratta di dating.

LEGGI ANCHE: TREMATE, LE STREGHETTE SON TORNATE 

Come si conquista a seconda della nazionalità

Italia

Stereotipi a parte, è risaputo che l’Italia sia un paese di romanticoni. L’aperitivo è di frequente scelto come location ideale per poter conoscere l’altra persona in maniera informale. E anche senza dover spendere eccessivamente. I ragazzi italiani infatti, quali galantuomini sono, si offriranno di pagare il conto per intero. Così dimostrano non solo generosità ma anche una spiccata attenzione nei confronti della donna. Discorso a parte va fatto per la concezione del tempo: non è inusuale che gli uomini, ma soprattutto le donne italiane, arrivino in ritardo di una decina di minuti a un appuntamento. Non si tratta né di maleducazione o scortesia, ma è semplicemente la naturale conseguenza dello stile di vita “rilassato” degli abitanti del Belpaese.

Francia

Il tempismo prima di tutto, e in Francia lo sanno bene. Non è inusuale infatti che i francesi definiscano “fidanzata/o” la persona con cui si frequentano da poco. Questo appellativo infatti non ha la stessa valenza che possiede negli altri paesi del mondo, in quanto non implica necessariamente una relazione stabile con il partner. La velocità è una caratteristica distintiva dei francesi anche quando si tratta delle dichiarazioni d’amore. L’espressione je t’aime viene utilizzata più spesso che negli altri paesi, sebbene il suo significato sia più vicino al “penso che tu sia fantastico/a” piuttosto che al “potresti essere l’uomo/la donna della mia vita”.

Come si conquista: Spagna e Germania

Spagna

Tutt’altra storia invece per le frequentazioni in Spagna, dove il verbo il termine novio/novia viene utilizzato con molta cautela e solo in caso di fidanzamenti ufficiali. Gli spagnoli inoltre di rado presentano con facilità la persona che stanno frequentando da poco alla propria famiglia. Se lo fanno significa che hanno intenzioni serie. Discorso a parte va fatto invece per le cosiddette PDA, ovvero le dimostrazioni d’affetto in pubblico. Baci, carezze ed effusioni in genere sono un aspetto di fondamentale importanza per gli spagnoli. Sebbene questo possa risultare inusuale o addirittura strano in alcune culture, non è difficile vedere coppie scambiarsi gesti d’affetto per la strade delle città spagnole.

Germania

“Conoscevi già questo locale?”, “Fa piuttosto caldo oggi, non credi?”, “Ti piace la cucina esotica”? Probabilmente queste domande non verranno mai pronunciate da un ragazzo o una ragazza durante un appuntamento in Germania. Questo perché i tedeschi non amano le cosiddette small talk, optando invece per tematiche più “consistenti”. Inoltre preferiscono le persone schiette e dirette a chi invece gira intorno alle domande senza arrivare mai al punto. Anche il contatto visivo con la persona che si sta frequentando è di fondamentale importanza. Così come la puntualità: se per gli italiani un ritardo di 10 minuti è considerato accettabile, se non addirittura normale, per i tedeschi essere puntuale equivale a mostrare rispetto al proprio date.

Infine la Svezia…

Svezia

La Svezia è notoriamente uno dei paesi in cui la parità di genere è presa molto seriamente, anche per quanto riguarda le frequentazioni: ecco perché è considerato “normale” che anche le donne facciano la prima mossa. Inoltre se in alcuni paesi europei l’abbraccio è considerato come un gesto molto intimo, per gli svedesi non è affatto così: gli appuntamenti infatti spesso iniziano e finiscono proprio con un abbraccio, piuttosto che con il classico bacio. Infine alle cene a lume di candela in ristoranti esclusivi, gli svedesi preferiscono la fika: nonostante l’ambiguità del termine, in realtà si tratta di un’importante tradizione svedese che consiste nel fare una sostanziosa merenda, solitamente con una bevanda calda accompagnata da un dolcetto.

*****AVVISO AI LETTORI******
Segui le news di Stile.it su Twitter e su Facebook
Categorie AmoreTag