Pubblicato il

Le vere ragioni per cui tra di voi non c’è passionalità

Se tra di voi non funziona più come una volta, o magari non c’è mai stato un “boom”, la ragione è sicuramente una delle seguenti…

calo sesso, letto, coppia, mancanza di passionalità
iStock

Se il tuo partner, che sia uomo o donna poco cambia, è poco in vena di sesso, potrebbe esserci qualcosa sotto. E potrebbe essere anche qualcosa di grave. Ecco cosa potrebbe essere successo, secondo alcuni specialisti e ricercatori. Sicuramente almeno una di queste ragioni, nel medio-lungo periodo, è quella che vi riguarda. Perché se la passionalità scompare, c’è sempre una ragione.

21 ragioni per cui a letto non va più

Problemi finanziari
“I risultati di fattori di stress a livello finanziario ed economico possono causare sentimenti negativi nei confronti del partner. Come paura e ansia, calo di fiducia, sintomi depressivi e mancanza di desiderio sessuale”, afferma Crystal Hollenbeck, consulente di salute mentale.

Distrazioni digitali
“Se la vostra priorità è il tuo telefono o tablet e non il tuo partner, è tempo di apportare alcune modifiche”, afferma Celeste Holbrook, consulente per la salute sessuale. Almeno la notte lascia il cellulare nell’altra camera e concedetevi 15 minuti in più di tempo per voi. E solo per voi.

Cambio di peso
Chi acquista chili può sentirsi in difetto, spiega Stephanie Buehler, psicologa abilitata e terapista sessuale. Perché il partner può considerare tale cambiamento del corpo una minaccia, in quanto si sente poco attraente.

Troppe cose da fare
La maggior parte di noi, ogni giorno, ha una lista infinita di cose da fare. Tra bambini, lavatrici, impegni professionali e bollette. “Condividere le proprie preoccupazioni sul lavoro, buttare giù la lista delle cose da fare insieme e concedervi uno spazio sicuro per sfogarvi può essere d’aiuto”, spiega Jenny Block, educatrice sessuale.

Sentirsi lontani
A volte la distanza sessuale parte dalle piccole cose. Come la mancanza di un abbraccio, di una carezza, di una dichiarazione sentimentale. O semplicemente chiedetevi “come va?”, con la voglia di ascoltarvi. Potrebbe essere una questione di tensione per un litigio non ben risolto: la comprensione è alla base di ogni relazione che vuole essere duratura.

Calo di passionalità: potrebbe essere una cosa mentale, fisica… o sociale

Siete di cattivo umore
Nulla di grave, ma ci sono giorni complicati. Per tantissime ragioni, lavorative, economiche e relazionali. Condividete le vostre preoccupazioni, vi sentirete subito più leggeri. E aumenterà la vostra passionalità.

Mancanza di esercizio
Quando aumenta la frequenza cardiaca e iniziate a sudare a metà allenamento, il corpo rilascia le cosiddette endorfine, quelle sostanze chimiche che ti mettono di buon umore. Anche questo può essere un valido motivo per mantenersi in forma, no?

Stanchezza
Spesso, nella vita casalinga, accade che la donna sia totalmente priva di forze e che l’uomo sia sempre pronto per l’eros. Di solito questo significa che la donna stia coprendo faccende domestiche che, forse, l’uomo non fa. Dividetevi gli impegni.

Infedeltà
Che sia l’uomo o la donna ad aver tradito poco cambia: la fiducia, che è una parte fondamentale per una connessione intima, è stata erosa. Lo spiega Wendi L. Dumbroff: “questo rende difficile ricadere l’uno nelle braccia dell’altro”. In questi casi si raccomanda una terapia di coppia.

Sentirsi indesiderati
Può capitare per tante ragioni diverse, anche fittizie, che qualcuno non si senta più desiderato. Qualche apprezzamento e qualche proposta un po’ più “hot” risolleveranno facilmente la vostra passionalità.

Sesso senza orgasmo
Circa il 75% delle donne non raggiunge mai l’orgasmo durante il sesso. E questa mancanza durante il sesso potrebbe essere un più o meno ovvio deterrente per le donne.

Alla base potrebbero anche esserci traumi e passati dolorosi

Trauma post parto
Gli uomini, ma anche le donne, possono sperimentare sintomi post-traumatici da stress dopo aver assistito alla nascita di un bambino. Questo, dice Hollenbeck, può lasciare un uomo incapace di impegnarsi sessualmente con la partner. Un discorso analogo avviene anche nelle donne. Il DPTS può essere trattato in modo efficace con terapia o farmaci.

Credenze religiose o personali alla base del calo di passionalità
Dumbroff spiega che alla base ci potrebbero anche essere spiegazioni culturali e sociali, magari apprese durante l’infanzia. Queste possono penetrare profondamente e possono provocare una mancanza di desiderio o persino di avversione al sesso.

Disfunzione erettile
La disfunzione erettile sta diventando sempre più comune e colpisce il 52% degli uomini, secondo uno studio effettuato nel Massachusetts. Si raccomanda, ovviamente solo quando la cosa si fa frequente, un controllo medico, in quanto potrebbe essere il risultato di un problema genitourinario o di un problema cardiovascolare.

Malattia
A seconda della malattia e dell’impatto fisico ed emotivo, un individuo potrebbe non aver voglia di amarsi fisicamente, spiega Rachel Needle, psicologa e terapeuta sessuale. “Molte malattie, come la depressione e l’ansia, nonché condizioni come cancro, diabete, ipertensione arteriosa, artrite, eccetera, possono anche portare un individuo a non sentirsi bene con il proprio corpo, a sentirsi disconnessi”.

Il sesso va anche opportunatamente allenato…

Il sesso è noioso
Se il sesso è diventato di routine, il tuo partner potrebbe non desiderarlo più. Se programmarlo non è sempre una brutta cosa, renderlo un rito settimanale del venerdì, ad esempio, ne toglie la spontaneità. Secondo Buehler “Potrebbe essere il momento di cambiarlo e provare qualcosa di nuovo”

Mancanza di eccitazione
Il ciclo di risposta sessuale negli uomini è anche fortemente influenzato dai cambiamenti ormonali che avvengono naturalmente con l’invecchiamento. “All’inizio dei vent’anni, gli uomini producono meno testosterone con l’età, il che può comportare un tempo più lungo necessario per raggiungere la piena erezione, orgasmi meno intensi e più tempo necessario per ricaricarsi dopo ogni incontro sessuale”, spiega Sandra LaMorgese, esperta di relazioni.

Dipendenza sessuale
Secondo Hollenbeck “la persona alle prese con la dipendenza dal sesso può essere coinvolta in rapporti extra, oppure ossessionata dalla pornografia, o si masturba troppo spesso o ancora evita il sesso con il proprio partner a causa della vergogna e del senso di colpa legati a comportamenti sessuali fuori controllo”.

Dolore
Il dolore sessuale impedisce spesso al coniuge, in particolare a una donna, di voler fare sesso, secondo Dumbroff. Motivo per cui raccomanda sia alle donne che agli uomini di cercare cure mediche se stanno vivendo un disagio.

Abusi sessuali passati
Secondo Dumbroff “molte volte le persone non hanno mai nemmeno collegato la loro storia personale di abuso con i loro problemi intorno al loro desiderio di sesso, ma l’impatto può essere devastante. Questo sicuramente richiede terapia sessuale e psicologica”.

Menopausa
L’inizio della menopausa, che si verifica in genere tra i 40 ei 60 anni, può causare drammatici cambiamenti sessuali nelle donne. Provocando un calo della passionalità. “Le ovaie di una donna non producono più estrogeni, il che porta a una diminuzione dell’elasticità vaginale, del tono muscolare e della lubrificazione”, spiega LaMorgese. Il risultato è una mancanza di libido. Per questi problemi si consiglia l’utilizzo di un lubrificante di alta qualità e molto tempo dedicato ai preliminari.

*****AVVISO AI LETTORI******
Segui le news di Stile.it su Twitter e su Facebook
Categorie AmoreTag