Pubblicato il

Come lavare le tende della doccia

Gli esperti di pulizie domestiche spiegano il giusto metodo per lavare e igienizzare le tende della doccia

tende della doccia
istockphoto.com

Le tende della doccia

Le tende della doccia sono ormai state in larga parte sostituite dai box in cristallo o acrilico, ma non del tutto. Ci sono infatti situazioni in cui si rivelano ancora comode se non necessarie. Specialmente nei bagni molto piccoli o ricavati da spazi angusti, possono essere salvifiche. Senza contare che oggi esistono tende veramente graziose e cool che non hanno niente da invidiare ai box. In questo articolo su Consigli.it ne abbiamo recensite alcune perfino a scomparsa.

Come pulire le tende della doccia

Le tende da doccia  sono realizzate solitamente in materiale plastico ed impermeabile come il PVC. Tuttavia, con l’uso, tendono a sporcarsi ed ammuffire, ma ciò non significa che bisogna buttarle via. Proviamo a pulirle in lavatrice con due asciugamani da bagno in un ciclo delicato. Aggiungiamo mezzo bicchiere di bicarbonato di sodio al detersivo durante il ciclo di lavaggio. Aggiungiamo, in seguito, una tazza di aceto bianco durante il ciclo di risciacquo. Lasciamo sgocciolare e asciugare all’aria aperta. Consigliamo di evitare la centrifuga.

Altri metodi di pulizia

Se le tende della doccia sono state attaccate in modo particolare dalla muffa, possiamo utilizzare la candeggina. A molti non piace, ma si rivela sempre molto efficace contro la muffa. Prendiamo mezza tazza di candeggina e mezza tazza di detersivo per la lavatrice. Impostiamo un lavaggio in acqua tiepida, sempre con due asciugamani per evitare che le tende di plastica si increspino. Se vogliamo usare l’asciugatrice, impostiamo la temperatura più bassa per 10 minuti. Ma consigliamo sempre un’asciugatura all’aria aperta.

Prevenire è meglio che curare 

Come già detto, le tende della doccia sono soggette a sporco e muffa. Ma è possibile prevenirne o almeno rallentarne la formazione. Sappiamo che è sicuramente scomodo e fastidioso, ma asciugare sbrigativamente la tenda subito dopo aver fatto la doccia può esserci d’aiuto. Anche aprire la finestra e aerare subito la stanza da bagno è un buon metodo. La muffa tende, infatti, a formarsi quando c’è un ristagno d’acqua e umidità. Una rapida asciugatura permette invece di evitare o quanto meno ritardare il problema.

Quali tende scegliere

Le tende da doccia moderne sono al passo con le tendenze più attuali. Sono realizzate principalmente in poliestere e cotone e sono ormai disponibili in svariati colori e fantasie abbinabili a qualunque stile. Anche se a volte la tenda è solo un modo per utilizzare la vecchia vasca per la doccia senza troppe spese, rispetto ai box doccia c’è da sottolineare che ha l’enorme vantaggio di essere più economica e più semplice da allestire. Non è necessario fare modifiche strutturali al bagno, si può perfino evitare di praticare fori sulle piastrelle se si sceglie ad esempio una tenda con i bastoni a pressione.

La soluzione più veloce è l’asta tenda InterDesign in metallo color argento opaco che può essere fissata ovunque senza rovinare piastrelle o pareti. Il bastone telescopico ha lunghezza variabile e si fissa con un sistema a tensione. Ha le estremità antiscivolo ed è realizzato in acciaio inossidabile quindi non teme umidità e ruggine.

La versatilità della tenda da doccia permette anche di cambiare ogni qualvolta si ha voglia di rinnovare il bagno oltre che può seguire qualsiasi forma di doccia o vasca (rotonda, ad angolo, a parete).
Per l’acquisto della tenda è fondamentale la scelta del tessuto che deve essere necessariamente idrorepellente, antimuffa e antibatterico, meglio se lavabile in lavatrice.

Carttiya Tenda da doccia risponde a questi requisiti ed è realizzata in materiale atossico. Ha 12 ganci in acciaio molto funzionali che fanno scorrere bene la tenda lungo l’asta. Il tessuto risulta morbido al tatto, si asciuga rapidamente e non si sporca facilmente, non mettendo in evidenza le macchie di calcare. Da non sottovalutare la facilità di montaggio e smontaggio.
Unico svantaggio: non essendo le tende da doccia perfettamente isolanti, il pavimento potrebbe comunque bagnarsi un po’, ma i vantaggi rendono la cosa trascurabile.

Un’altra valida alternativa alle tipiche tende da doccia, possono essere quelle a rullo con montaggio a soffitto. La Relaxdays Tenda a Rullo Ocean  si richiude tramite l’apposita cordicella, è idrorepellente e si asciuga rapidamente. L’unica accortezza da usare dopo la doccia è quella di asciugarla velocemente con un panno e aerare un po’ il bagno prima di raccoglierla.

Per una pulizia approfondita della doccia ti consigliamo di leggere anche questo articolo: Come pulire la doccia nel modo migliore.

Stile.it sceglie e raccomanda in maniera indipendente prodotti e servizi che si possono acquistare online. Ogni volta che viene fatto un acquisto attraverso uno dei link presenti nel testo, Stile.it riceve una commissione senza alcuna variazione del prezzo finale.
Categorie CasaTag