Pubblicato il

Danneggiare l’auto in sosta? Meglio darsi alla fuga

Secondo i dati forniti da facile.it per gli italiani danneggiare l’auto altrui non è un problema. In tanti scappano via senza lascia i propri dati

danneggiare
©iStockphoto

Urtare un’auto in sosta, danneggiare l’ignaro proprietario e scappare via senza lasciare traccia. Un comportamento poco civile che in Italia si verifica molto più frequentemente di quanto si possa pensare. Secondo un’indagine condotta da mUp Research per conto di facile.it – il noto portale di comparazione prezzi – sarebbero più di un milione i casi incriminati. Leggerezza o malafede? Questione di soldi o mancanza di etica?

La ricerca mette in risalto un fenomeno tipicamente italiano, di cui certo non si può andare fieri. La casistica, non certo infrequente, è piuttosto semplice da delineare. Un manovra sbagliata, magari in un parcheggio pubblico, e tamponare un’auto che sta legittimamente al proprio posto è davvero un’attimo. Fin qui nulla di strato. Ma invece di lasciare i propri recapiti e attivare la copertura assicurativa, un automobilista italiano su sei si preferisce scappare via. Il motivo? Certamente economico – in questo modo non scatta il malus – ma anche un atteggiamento dettato dal senso di impunità. Secondo i furbetti di turno, il fatto di non essere stati notati agevola il comportamento scorretto. 

Danneggiare non è un problema

La ricerca di facile.it, che ha analizzato un campione significativo, certifica che questo fenomeno appartiene a circa il 16,5% di automobilisti. Per un totale di 1,3 milioni di casi. Sono soprattutto i maschi a decidere di farla franca, il 21,3 %, contro l’8% delle donne. Tra gli uomini quelli di età compresa tra i 25 e i 34 anni, cioè il 31% del totale, tendono ad avere poco scrupoli. Più corretti invece gli uomini over 65, che solo per l’8,8% ammettono di aver alzato i tacchi in seguito all’incidente. Nel sud Italia si scappa via nel 18,8 % dei casi, ma anche al Centro l 18,5 % degli automobilisti non lascia alcun bigliettino con i propri dati.

Cosa resta da fare ai poveri e malcapitati proprietari delle auto in sosta danneggiate? Oltre a sperare che il senso civico possa migliorare, è opportuno dotarsi di una copertura assicurativa accessoria. Oltre alla polizza obbligatoria di responsabilità civile, si può acquistare la garanzia Atti Vandalici. Si verrà rimborsati, al netto di eventuali franchigie, per i danni all’auto con esclusione dei cristalli. Ma attenzione, per aprire il sinistro occorre prima effettuare denuncia all’autorità competente.

32,90€
disponibile
3 nuovo da 32,00€
Amazon.it
Spedizione gratuita
Ultimo aggiornamento il 7 Ottobre 2019 10:40

 

Stile.it sceglie e raccomanda in maniera indipendente prodotti e servizi che si possono acquistare online. Ogni volta che viene fatto un acquisto attraverso uno dei link presenti nel testo, Stile.it riceve una commissione senza alcuna variazione del prezzo finale.
Categorie Tempo liberoTag