Pubblicato il

Stanchezza cronica, c’è un rimedio facile e low cost

La soluzione promossa dalla Royal College of Psychiatrists del Regno Unito

Stanchezza cronica
iStock

Caldo, sonno, sensazione di essere fiacchi e poco tonici. L’impressione, quasi certezza, di reagire con meno determinazione alle sfide del lavoro, della famiglia e della quotidianità. Come combattere sintomi come questi causati da una sensazione di stanchezza cronica?

Un aiuto arriva dal Royal College of Psychiatrists del Regno Unito. La principale organizzazione di psichiatria britannica ha certificato che stanchezza e affaticamento sono problemi comuni in questo periodo. Complice anche il gran caldo e la voglia di vacanze. Ma non solo: dall’analisi si è certificato che 1 persona su 5 si sente spesso stanca. 1 su 10 ha un senso di affaticamento prolungato.

79,99€
120,00
disponibile
26 nuovo da 79,99€
Amazon.it
Spedizione gratuita
Ultimo aggiornamento il 11 Agosto 2019 10:46
19,00€
21,00
disponibile
65 nuovo da 14,00€
Amazon.it
Spedizione gratuita
Ultimo aggiornamento il 11 Agosto 2019 10:46

Stanchezza cronica. Come aiutarsi? Facile, con il caffè

Un’assunzione moderata di caffè (3-5 tazze al giorno) ben distribuita nell’arco della giornata, in accordo allo stile di vita di un individuo, può aiutare a ridurre il senso di stanchezza nelle situazioni di tutti i giorni.

La principale componente attiva del caffè è la caffeina, un composto che si trova in una serie di piante, incluse quella del caffè, del tè e del cacao. Una normale tazza di caffè contiene 75-100mg di caffeina, mentre i livelli nel tè e nel cacao sono inferiori .

La European Food Safety Authority (EFSA) è giunta alla conclusione che esiste una relazione di causa effetto fra una porzione di 75mg di caffeina, la quantità presente approssimativamente in una normale tazza di caffè, e l’aumento di attenzione e di concentrazione.

Tali effetti benefici si riscontrano, ad esempio, in situazioni di prolungato sforzo, fisico e mentale, come lavoro notturno, jet lag e lunghi viaggi.

Caffè ed attività sportiva

Non solo: il caffè può contribuire a migliorare le prestazioni sportive, sia durante le attività di resistenza che quelle ad alta intensità.

In sintesi, il caffè, grazie al suo principale componente attivo, la caffeina, contribuisce positivamente ad aumentare il grado di vigilanza: un consumo di caffeina fino a 400mg al giorno (l’equivalente di fino a 5 tazze di caffè) può far parte di una dieta sana e bilanciata e uno stile di vita attivo.

Se basta poco, perché non provare con la celebre bevanda?

 

*****AVVISO AI LETTORI******
Segui le news di Stile.it su Twitter e su Facebook
Categorie Beauty, FoodTag