Pubblicato il

A ottobre Impressionisti segreti a Palazzo Bonaparte

Per celebrare l’apertura di Palazzo Bonaparte dal 6 ottobre prende il via la grande mostra Impressionisti Segreti, frutto della collaborazione fra Arthemisia e Generali

Impressionisti segreti
ARTHEMISIA

Si svolgerà in uno dei più bei palazzi della Capitale la mostra Impressionisti segreti, importante tappa del progetto Valore Cultura di Generali. La mostra rientra, infatti, in una più ampia visione che vede la trasformazione di Palazzo Bonaparte in un polo di arte e cultura per la comunità. La rassegna che verrà inaugurata il prossimo 6 ottobre si sposerà perfettamente con la natura del Palazzo. Le 50 opere impressioniste mai esposte prima, in arrivo su Roma, proverranno infatti da collezioni private. Esattamente come privato è Palazzo Bonaparte, celebre per essere stata la residenza romana di Maria Letizia Ramolino, madre di Napoleone. Dopo un importante intervento di restauro gestito da Generali Real Estate SGR le sale del palazzo ospiteranno opere di artisti come Monet, Renoir e Cézanne.

Impressionisti segreti
Berthe Morisot – Devant la psyché, 1890

Generali Valore Cultura

Ricordiamo che Valore Cultura è il programma pluriennale di Generali Italia per rendere l’arte e la cultura accessibili a un pubblico ampio. Nato nel 2016 Valore Cultura ha sviluppato e consolidato nel territorio relazioni con i grandi teatri lirici. Non solo ha collaborato con operatori culturali specializzati nelle grandi mostre e sviluppato progetti con artisti di rilievo. Sono queste partnership importanti che in tre anni hanno permesso di coinvolgere 3,5 milioni di persone in 80 iniziative culturali. Il programma ha visto 20.000 ragazzi e studenti impegnati in laboratori e progetti culturali, offrendo oltre 80.000 accessi gratuiti.

Impressionisti segreti
Pierre-Auguste Renoir – Bougival, 1888

Il Palazzo

Con i suoi circa 3 mila metri quadrati di mosaici e affreschi Palazzo Bonaparte è uno scrigno barocco dal rigore rinascimentale. Opera dell’architetto Giovanni Antonio De Rossi dal 1972 è parte del patrimonio immobiliare di Generali. All’interno del palazzo è conservato il modello in gesso della grande statua di Canova “Marte Pacificatore”, celebre rappresentazione di Napoleone. Il modello era stato regalato a Maria Letizia Ramolino dallo stesso scultore. Negli appartamenti è, inoltre, possibile ammirare i caminetti, sempre del Canova e i pavimenti in stucco veneziano. Non mancano le volte con le decorazioni neoclassiche pompeiane che riprendono lo stile impero.

Impressionisti Segreti
Federico Zandomeneghi – Sul divano

Impressionisti segreti, la mostra

Nelle meravigliose sale del piano nobile dove visse Maria Letizia Ramolino, saranno esposte le opere di Impressionisti Segreti. Gli artisti in mostra saranno fra gli altri Monet, Renoir, Cézanne, Pissarro, Sisley, Caillebotte. Ma anche Morisot, Gonzalès, Gauguin, Signac, Van Rysselberghe e Cross. Si tratta di tesori nascosti al più vasto pubblico raramente accessibili e concessi eccezionalmente per questa mostra. Il percorso espositivo sarà curato dagli esperti di fama internazionale Claire Durand-Ruel e Marianne Mathieu. La prima discendente di Paul Durand- Ruel, colui che ridefinì il ruolo del mercante d’arte e primo sostenitore degli impressionisti. La seconda direttrice scientifica del Musée Marmottan Monet di Parigi. In mostra i veri capolavori dell’Impressionismo, il movimento artistico d’Oltralpe più famoso al mondo.

Impressionisti Segreti
Claude Monet – L’ile aux Orties, 1897

 

*****AVVISO AI LETTORI******
Segui le news di Stile.it su Twitter e su Facebook
Categorie Tempo libero, ViaggiTag