Pubblicato il

Come pulire le tende veneziane

Come pulire le tende veneziane seguendo i consigli degli esperti: dalla pulizia quotidiana a quella profonda

tende veneziane
istockphoto.com

LE TENDE VENEZIANE

Le tende veneziane stanno tornando molto in auge negli ultimi anni. Relegate per molto tempo a tende utilizzate prevalentemente in ambito professionale (uffici, scuole, etc.), oggi stanno ricoprendo un massiccio impiego in abitazioni dal gusto minimal e moderno. Essenziali, eleganti e funzionali, sono apprezzate sia nel classico bianco che in nuove tonalità colorate. Salotto, cucina e bagno gli ambienti della casa in cui vengono più utilizzate. Tuttavia, rispetto ad altri tipi di tende, richiedono uno specifico metodo di pulizia.

COME PULIRE LE TENDE VENEZIANE

Molto spesso trascuriamo la pulizia delle tende, tanto che polvere e sporcizia si accumulano senza che ce ne rendiamo conto. A quel punto, il processo di pulizia può diventare molto più difficile del previsto. La polvere può accumularsi molto rapidamente sulle tende veneziane poiché il design a doghe camuffa molto la sporcizia. Può sembrare un compito noioso, ma spolverare regolarmente una tenda veneziana ci farà risparmiare molto più tempo e fatica.

Per eliminare la polvere in eccesso dalla superficie, è sufficiente utilizzare un panno o un piumino. Assicuriamoci di pulire le doghe una per una per eliminare quanta più polvere possibile. Ci sono anche detergenti appositi che rallentano il deposito della polvere.

COME SMACCHIARE LE TENDE VENEZIANE

Se sulle tende sono comparse alcune piccole macchie, c’è un semplice rimedio per rimuoverle. Mescoliamo una soluzione detergente con il 50% di acqua e il 50% di aceto in una ciotola. Indossiamo un vecchio calzino come un guanto e immergiamo la mano nella miscela. Afferriamo delicatamente entrambi i lati delle doghe e strofiniamo insistendo sulle macchie.

PULIZIA PROFONDA

Primo o poi arriverà il momento in cui dovremo pulire a fondo le tende veneziane, rimuovendole completamente dal loro raccordo. Riempiamo la vasca da bagno con acqua calda, assicurandoci che le tende siano completamente imbevute e aggiungiamo una soluzione detergente. Anche il detersivo sarà perfetto per questo scopo. Lasciamo le doghe in ammollo, da mezz’ora a tre ore, a seconda di quanto sono sporche. Se ci sono macchie che non si puliscono con la semplice immersione, potrebbe essere necessario utilizzare una spazzola. Risciacquiamo con acqua fredda, usando il soffione fino a quando il sapone non si è completamente rimosso.

Assicuriamoci che le doghe siano completamente asciutte prima di rimetterle in posizione, in modo che non sviluppino muffa. Appendiamole su una robusta ringhiera esterna o lasciamole asciugare all’interno della doccia. Non lasciamole su radiatori caldi, perché potrebbero deformarsi.
Non dimentichiamo, oltre le doghe, di pulire altre componenti delle tende come le maniglie e le corde.

*****AVVISO AI LETTORI******
Segui le news di Stile.it su Twitter e su Facebook
Categorie CasaTag