Pubblicato il

Il lavoro può far male al cuore

Lavorare in un ambiente nel quale manca la fiducia può avere effetti nefasti sulla salute

male al cuore
istockphotos

Il lavoro è uno degli aspetti più stressanti della vita di una persona. Porta preoccupazioni, ansie, stress, tensioni, stanchezza fisica ed emotiva. Non a caso, esistono sempre più casi di burnout tra i Millennials. Ma potrebbe esserci un modo ancora più subdolo in cui la vita lavorativa influisce sulla nostra salute. Meno facile da percepire, decisamente temibile: la mancanza di fiducia nei confronti dei propri superiori può far male al cuore. È la conclusione a cui giunge una ricerca pubblicata sull’International Journal of Environmental Research and Public Health. Basata sui dati raccolti da Gallup, che ha intervistato 412.000 lavoratori full time.

I problemi al lavoro possono far male al cuore

Il link tra stress e malattie legate al cuore è già noto. Ma gli autori della ricerca hanno voluto circoscrivere l’analisi all’ambiente di lavoro. Per capire quanto le emozioni negative che si sviluppano lì possono essere correlate alla salute. In particolare, è emerso che il tema della fiducia è particolarmente influente nell’accrescere lo stress nel lavoratore: chi non si fida dei propri superiori, vive in uno stato di ansia costante che si ripercuote sulla sua salute. Non solo aumentando i livelli di stress, ma inducendo ad abitudini che hanno molto peso sulla salute cardiovascolare: fumare, bere, non fare attività fisica, avere una dieta squilibrata.

Come si è giunti a questa conclusione? Le persone intervistate hanno risposto ad alcune domande relative al loro ambiente di lavoro. In particolare, è stato chiesto di indicare quanto il proprio supervisore fosse in grado di creare un’atmosfera serena e collaborativa. Per una porzione degli intervistati (21%) la risposta è ‘decisamente no’. Tutte le persone che, in un modo o nell’altro, avevano indicato mancanza di fiducia nei confronti del proprio superiore, hanno poi risposto ad altri quesiti relativi alle loro abitudini. Gli studiosi si sono quindi concentrati su quelle che costituiscono un fattore di rischio per la salute del cuore. Il 20% di queste persone dichiarava di avere almeno 4 delle 7 abitudini indicate dai ricercatori. In conclusione, affermano, chi non nutre fiducia nel proprio superiore rischia di avere più problemi cardiovascolari.

*****AVVISO AI LETTORI******
Segui le news di Stile.it su Twitter e su Facebook
Categorie PeopleTag