Pubblicato il

Rooftop party, come organizzare una festa in terrazza

rooftop party
iStock

Con l’arrivo dell’estate sempre più italiani scelgono di trascorrere le loro serate all’aperto. E di organizzare degli aperitivi sul terrazzo di casa in compagnia degli amici di sempre. Negli Stati Uniti si chiamano rooftop party. Dove spesso è il padrone di casa a vestire i panni del bartender.

E’ quanto emerge da uno studio condotto da Sanbittèr Aperitivo Cool Hunting, osservatorio sulle nuove tendenze in materia di drink e mixability, condotto con metodologia WOA (Web Opinion Analysis) attraverso un monitoraggio su oltre 150 fonti fra testate, magazine, portali, blog e community lifestyle internazionali e su un pool di oltre 50 bartender per sondare quali siano i consigli per organizzare un perfetto rooftop party nel terrazzo di casa propria.

Ma come creare cocktail rinfrescanti e belli da vedere, come quelli proposti dai locali più alla moda? Molto dipende dalla frutta e dal bicchiere. Ecco alcuni consigli del bartender pugliese Giacomo Fiume.

LEGGI ANCHE Sex and The City, vent’anni e dimostrarli tutti

Rooftop party, gli italiani con la passione per i cocktail

L’arte creativa di preparare i cocktail si consuma sempre di più tra le mura domestiche. Più di un italiano su 2 (57%) desidera sperimentare in prima persona l’abilità di miscelare i diversi ingredienti. Mentre uno su 3 (34%) vuole dosare da sé la quantità di alcol. Il 26%, infine, desidera privilegiare la scelta di ingredienti di prima qualità, come per esempio la frutta esotica.

“Per la stagione estiva – spiega Giacomo Fiume – consiglierei drink semplici, freschi e veloci da realizzare. Attenzione, però, a non farsi mai mancare del ghiaccio. Suggerisco di prepararlo in grandi quantità e di raccoglierlo in contenitori di polistirolo da almeno 3 chili. Quali decorazioni usare? Con la frutta fresca si va sempre sul sicuro. Un agrume o il passion fruit, per esempio, si abbinano alla perfezione con un drink da sorseggiare all’aperitivo. Il lime è l’ideale per un mojito”.

Celebrità pazze per l’House Bartending

La tendenza dell’House Bartending è consolidata anche fra le celebrities hollywoodiane. Justin Timberlake e Oprah Winfrey sono solo alcune. Proprio quest’ultima ha condiviso la ricetta di un drink preparato con vodka, succo di limone, champagne rosè e del melograno. La popstar invece è stata omaggiata dal proprio mixologist personale Eddy Buckingham con un cocktail, il “Three Five”, in occasione del suo 35° compleanno. Un drink preparato shakerando tequila all’arancia, cognac, sciroppo d’agave e succo di limone.

Il cocktail bevuto in compagnia di famigliari o amici è protagonista anche di Sex and the City. In più puntate, infatti, Sarah Jessica Parker condivide un Cosmopolitan con le altre protagoniste tra una chiacchiera e l’altra.

I consigli per organizzare un perfetto rooftop party

1) Low and no alcool. Seguendo le ultime tendenze in fatto di mixology, sono da provare tutti quei cocktail che si caratterizzano per un basso contenuto alcoolico;

2) Ghiaccio in grande quantità. Per non farlo sciogliere, utilizzare dei contenitori in polistirolo dove si conserva a lungo e rimane fresco;

3) Frutta fresca come decorazione. Da un’arancia o un limone al passion fruit, ideali per rendere ancora più “instagrammabile” il proprio aperitivo;

4) Il tipo di bicchiere adatto. Gli esperti consigliano un tumbler basso, ma l’unica cosa che conta è ricordarsi di abbondare con il ghiaccio;

5) Ingredienti più in voga. Oltre a frutta fresca, menta e lime, vodka e rum bianco sono quelli più impiegati assieme al mezcal e alla tequila;

6) Via libera alla fantasia. Se non si dovesse disporre di attrezzatura professionale, il misurino può essere sostituito con una tazzina da caffè, mentre il barspoon con un semplice cucchiaino. Il pestello, invece, con un classico pesta carne;

7) Frigo e congelatore a un passo. Sono molto utili per tenere al fresco la frutta di stagione e tutti gli ingredienti utili nella realizzazione del cocktail;

8) Colorato è bello. Più colori ha un drink, più sarà spettacolare e più riscuoterà successo una volta postato sul proprio profilo Instagram;

9) La playlist giusta per il momento giusto. Per un “rooftop party perfetto” serve anche un’adeguata atmosfera musicale: da una playlist con melodie lounge per l’aperitivo ad una più “movimentata” per il dopo cena;

10) La compagnia di sempre. Parenti, amici, colleghi di lavoro o compagni di scuola e università: non importa, basta circondarsi delle persone a cui si vuole più bene, per trascorrere con loro una serata speciale.

*****AVVISO AI LETTORI******
Segui le news di Stile.it su Twitter e su Facebook
Categorie ModaTag