Pubblicato il

Viaggiare in sicurezza, i rimedi salva-salute a portata di valigia

Punture di insetti, mal d’auto e scottature sono inconvenienti comuni in vacanza: per affrontarli basta appellarsi alla natura

malori estivi
Courtesy of©simarik/iStock

Chi viaggia spesso lo sa bene: in vacanza gli imprevisti possono capitare. Mal d’auto, punture di insetti e ancora scottature solari sono alcuni dei disagi più comuni che rischiano di compromettere il proprio stato di salute. Come gestire la situazione? Via libera ai rimedi naturali. Stando a quanto svelato al magazine Madame Figaro dal farmacista-naturopata Florence Raynaud, infatti, aiuterebbero ad affrontare al meglio i tipici malori estivi. Ovviamente se di lieve entità.

Rimedi naturali, come affrontare i malori estivi

Uno dei problemi più comuni dell’estate sono le zanzare. Oltre a disturbare nel sonno, le loro punture causano un terribile prurito. Al fine di provare sollievo, secondo Raynaud è sufficiente munirsi di un batuffolo di ovatta imbevuto con dell’olio alla lavanda. Via libera anche alla menta piperita. Dopo l’applicazione meglio evitare di grattarsi. Il rischio è quello di infettare la ferita con le unghie.

Stop alle zanzare, ecco come liberarsene

Ci sono però delle eccezioni: le donne in gravidanza, così come gli anziani e i bambini di età inferiore a 7 anni, secondo Raynaud dovrebbero preferire una soluzione acquosa a basso contenuto di olio essenziale (inferiore allo 0,5%). In caso di allergie, meglio fare un test prima di procedere con l’applicazione del prodotto. Come? Mettendone un goccia sull’avambraccio per osservare la reazione della pelle.

Ustioni solari? Usa la lavanda aspic

Quante volte in spiaggia, complice la pigrizia o la negligenza, ci si addormenta sul lettino senza aver applicato la crema solare? In caso di scottature, secondo Raynaud è possibile fare tesoro delle proprietà rigeneranti della lavanda aspic il cui olio aiuta a riparare il tessuto cutaneo danneggiato.

Sos scottature, ci pensa la carezza della crema doposole

Un valido rimedio lo si trova anche in miele, pappa reale e cera d’api: calmano la pelle lesionata e la rigenerano. Come si usano? Basta applicarli direttamente sulla zona interessata, senza massaggiare, per poi rimuovere il tutto dopo circa 10-15 minuti aiutandosi con un batuffolo di cotone imbevuto di acqua.

 Ottima, a tale proposito, anche la crema di calendula.

In caso di spellature, il farmacista-naturopata raccomanda l’uso di olio di enotera o di borragine, la cui consistenza grassa va a reidratare la pelle. Per i bambini, invece, via libera all’olio di nocciole o di monoi.

Mal d’auto, prova con l’olio essenziale di menta piperita

Tra i malori estivi più diffusi figura anche la chinetosi: chi soffre di mal d’auto, ma deve affrontare un lungo viaggio, dovrebbe avere sempre a portata di mano l’olio essenziale di menta piperita. Se assunto per via orale (circa 1-2 gocce con un cucchiaino di zucchero o di miele), riesce ad attenuare la nausea.

*****AVVISO AI LETTORI******
Segui le news di Stile.it su Twitter e su Facebook
Categorie BeautyTag