Pubblicato il

Torta allo yogurt greco, profumo di Creta in frigo

Ecco una ricetta da provare per non sentire la nostalgia del mare e dei sapori semplici

Yogurt greco, torta soffice
iStock

Probabilmente a qualcuno di voi sarà capitato di confrontarsi piacevolmente con la cucina ellenica. Di trovarsi di fronte al suo mix di sapori mediterranei, semplici e gustosi. Tra questi un posto d’eccezione lo ha sicuramente lo yogurt greco.

Un ingrediente pastoso e cremoso vero e proprio simbolo della gastronomia locale. Un prodotto facilmente reperibile anche in Italia, dove capita di trovarlo nei nostri supermercati. Oggi vi proponiamo quindi una torta allo yogurt greco. Un dolce che sa di isole e mare cristallino. Di sapori di estate, di Creta, come di Santorini, Rodi o Atene.

Rispetto allo yogurt tradizionale, il greco è meno dolce e meno filtrato, quindi risulta essere dal ‘cuore’ più cremoso. A livello di calorie non differisce molto da quello classico, anche se viene considerato erroneamente più light. Ma sapore e consistenza possono davvero fare la differenza nelle preparazioni e nell’aspetto finale. Ecco la ricetta.

Dolce alla crema di kiwi, la ricetta

18,00€
22,00
disponibile
28 nuovo da 17,99€
1 usato da 24,58€
Amazon.it
Spedizione gratuita
Ultimo aggiornamento il 10 Novembre 2019 0:40

Yogurt greco, la torta dal sapore ellenico

Ingredienti

390 g di farina

125 g di yogurt greco

1 bustina lievito per dolci

140 g di burro

2 uova

1 tuorlo

60 g di uva sultanina

scorza grattugiata di un limone

Procedimento

Fate ammorbidire l’uva sultanina in acqua tiepida per 20 minuti. Sbattete le uova in una terrina. Aggiungete lo zucchero. Poi aggiungete 120 g di burro fatto fondere a parte, la scorza di limone, l’uva sultanina ben scolata, lo yogurt, il lievito e 370 g di farina. Amalgamate con cura con una frusta. imburrate e infarinate. Fate cuocere nel forno a 180 gradi. Sfornate e lasciate raffreddare. A questo punto gustate magari accompagnando il dolce con un liquore o digestivo anch’esso ellenico. Vi consigliamo l’ouzo, o il mastika o il tentura. A questo punto non vi resta che chiudere gli occhi e assaporare il gusto di un Paese lontano quanto vicino. Magari con un po’ di nostalgia del mare e dei profumi della natura.

 

Stile.it sceglie e raccomanda in maniera indipendente prodotti e servizi che si possono acquistare online. Ogni volta che viene fatto un acquisto attraverso uno dei link presenti nel testo, Stile.it riceve una commissione senza alcuna variazione del prezzo finale.
Categorie FoodTag