Pubblicato il

Hiking e trekking, a ciascuno la scarpa giusta

Il classico scarponcino da montagna si evolve. Da Helly Hansen e Hanveg le soluzioni moderne per chi prativa trekking e hiking

hiking
courtesy-of-hanwag

Confondere hiking con trekking è l’errore più comune che commettono i profani dell’outdoor. Si tratta in entrambi i casi di attività motorie all’aria aperta, specialmente in montagna, che si distinguono soprattutto per durata e intensità. La prima è una camminata sportiva di livello competitivo, con durata e distanza prefissata. La seconda è un’escursione alla scoperta delle bellezze naturali, che può anche durare più giorni. La scarpa giusta da indossare? Comoda, adatta alle asperità del terreno e sufficientemente leggera.

Scelta ibrida per hiking e trekking

Helly Hansen – azienda norvegese leader nell’abbigliamento tecnico estremo – propone la scarpa Vanir Gallivant HT, disponibile nelle versioni donna o uomo. Si tratta di una calzatura ibrida, in grado di soddisfare le esigenze di hikers e trekkers. La sua caratteristica principale è l’impermeabilità, fondamentale quando si va in montagna. E’ infatti realizzata con pelli impermeabili ed è priva di cuciture. A mantenere il piede caldo e asciutto interviene poi la membrana Hellytech, che avvolge la tomaia. Dietro l’apparenza da scarponcino si nasconde una tecnologia evoluta. L’intersuola è dotata di un sistema a tre densità, che offre offre comfort, ammortizzazione e sostegno. Camminare sui terreni impervi necessita di una suola in grado di garantire il giusto grip. La Vanir Gallivant HT presenta una suola con mescole di gomma posizionate in punti strategici per assicurare la massima aderenza e resistenza all’usura.

hiking
La scarpa ibrida per hiking e trekking Vanir Gallivant HT di Helly Hansen

Anche Hanwag pone l’accento su un modello trasversale, in grado di accontentare escursionisti di vario tipo. Il nuovo modello Alverstone II GTX è una scarpa stabile e leggera, in grado di sostenere prove veloci e intense o distribuite sull’arco di più giorni. In caso di usura della suola, in seguito all’uso più estremo, la suola può essere completamente sostituita.  Altro dettaglio non trascurabile è la leggerezza. Rispetto alla versione precedente la Alverstone II GTX ha perso il 15% del suo peso, sceso a a 1460 grammi al paio. Il mix costruttivo è ben bilanciato con l’uso di elementi classici e moderni. Da un lato la pelle pregiata Perwanger e la calzata Hanwag, dall’altro la tecnologia LFX e la costruzione Integral Light.

*****AVVISO AI LETTORI******
Segui le news di Stile.it su Twitter e su Facebook
Categorie ModaTag