Pubblicato il

A Monza si viaggia nella Belle Époque di Toulouse-Lautrec

Villa Reale celebra con una mostra il percorso artistico di uno dei maggiori esponenti della Belle Époque con Toulouse-Lautrec. La Ville Lumière

Toulouse-Lautrec
© Herakleidon Museum

Fino al prossimo 6 gennaio Villa Reale ospita le opere del celebre pittore bohémien della Parigi di fine ‘800, Henri de Toulouse-Lautrec. L’artista è infatti diventato famoso per aver ritratto numerose scene e scorci della capitale francese. La mostra, intitolata Toulouse-Lautrec. La Ville Lumière ripercorre la breve carriera di questo aristocratico bohémien, considerato il più grande creatore di manifesti e stampe tra il XIX e XX Secolo. L’iniziativa mette al centro l’arte eccentrica e la ricercata poetica anticonformista e provocatoria di uno degli artisti oggi più apprezzati di quell’epoca. La sua anima da “artista tormentato”, a causa della mancanza di “riconoscimenti”, fu sempre pervasa da un fortissimo slancio ottimista e dalla consapevolezza della bellezza della vita.

Toulouse-Lautrec
Henri de Toulouse-Lautrec – Divan Japonais, 1893
Ultimo aggiornamento il 7 Ottobre 2019 10:56

Le luci di Montmartre

Fra coraggiose scelte di soggetti scabrosi e innovative ricerche espressive, l’artista traeva ispirazione dal quartiere parigino di Montmartre. Toulouse-Lautrec ne raccontava la vita notturna alternando l’animazione dei locali con istanti di quotidianità. Il tutto era sempre fissato con un effetto di grande immediatezza. La mostra è quindi l’occasione ideale per ammirare delle opere d’arte che nascono da una bellezza semplice. Opere dai contorni volutamente sfumati da vivere in momenti dissoluti. Opere dai colori forti e spregiudicati privi di abbellimenti, nei disegni come nelle tinte. Nessuno, dopo Toulouse-Lautrec è stato, infatti, in grado di rendere così “perfetto” il volto dell’imperfezione.

Toulouse-Lautrec
Henri de Toulouse-Lautrec – Aristide Bruant nel suo cabaret, 1893
Ultimo aggiornamento il 7 Ottobre 2019 10:56

Toulouse-Lautrec. La Ville Lumière, le opere

Curato da Stefano Zuffi, il percorso espositivo presenta 150 opere provenienti dall’Herakleidon Museum di Atene. In mostra manifesti, litografie, disegni, illustrazioni e acquerelli. Grazie poi a video, fotografie e arredi dell’epoca la mostra riscostruisce uno spaccato perfetto della Parigi bohémienne. Tra le opere più celebri presenti in mostra segnaliamo la litografia a colori Jane Avril, datata 1893. Nel percorso anche i manifesti pubblicitari come La passeggera della cabina 54 del 1895 e Aristide Bruant nel suo cabaret del 1893. Non mancano disegni a matita e a penna, grafiche promozionali e illustrazioni per giornali. È il caso de “La Revue blanche” diventata emblema di un’epoca indissolubilmente legata alle immagini dell’aristocratico visconte Henri de Toulouse-Lautrec.

Toulouse-Lautrec
Henri de Toulouse-Lautrec – Troupe de Mlle Églantine, 1896
Ultimo aggiornamento il 7 Ottobre 2019 10:56
Stile.it sceglie e raccomanda in maniera indipendente prodotti e servizi che si possono acquistare online. Ogni volta che viene fatto un acquisto attraverso uno dei link presenti nel testo, Stile.it riceve una commissione senza alcuna variazione del prezzo finale.
Categorie Tempo libero